saluto

mercoledì 29 settembre 2010

Traffico di cuccioli e mutilazioni sugli animali


Traffico clandestino di cuccioli e mutilazioni sugli animali
La legge che riguarda il traffico di cuccioli provenienti prevalentemente dai paesi dell’est Europa, è giunta al senato. Dal 1987 si attendeva una legge che sanzionasse questo turpe commercio, ora è previsto il carcere per chi compie questo tipo di reato (figuriamoci, se chi traffica cuccioli, finirà in galera per questo!) Sembra quasi ovvio che per bilanciare una legge sensata ne sia stata introdotta una sballata: sono state
praticamente abolite le sanzioni che colpivano chi sottopone gli animali ad assurdi “tagli estetici”. Ora a quanto pare, si possono nuovamente tagliare orecchie, code, corde vocali, le unghie dei gatti, eccetera. Presente nel testo approvato dalla Camera, la norma è stata abolita dal Senato e ora torna al vaglio di Montecitorio.
Come può dire di amare gli animali chi cinicamente li tortura con assurde mutilazioni, magari dettate dalla moda, e non si dica che non soffrono perché gli interventi sono fatti in anestesia.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM