saluto

https://amici-in-allegria.blogspot.it/

martedì 26 ottobre 2010

Anglicanesimo


 La Chiesa anglicana fu costituita nel 1534, quando Enrico VIII fece approvare dal Parlamento l'Atto di supremazia con il quale si sostituiva al papa nel governo della Chiesa, rompendo così i rapporti dei fedeli inglesi con la Santa Sede. Sotto Edoardo VI ed Elisabetta I furono accolti parecchi elementi della teologia e della pratica protestanti di stampo calvinista (matrimonio per i religiosi, comunione sotto le due specie, liturgia in volgare) e fu definita la liturgia (Libro di preghiere del 1549); la proclamazione dei 39 articoli di religione (1563) completò l'opera di sistematizzazione. Nel XVIII sec. sotto il regno di Anna venne confermata la completa sottomissione della Chiesa alla corona (Atto di uniformità, 1713; Atto sullo scisma, 1714). Non mancarono tentativi di resistenza: la predicazione di W. Law e dei fratelli Wesley dette luogo alla fine del XVIII sec. al metodismo, mentre il partito evangelico, costituendo la cosiddetta 'Chiesa bassa' (Low Church) intendeva valorizzare la tradizione calvinista. Nel XIX sec. la reazione alla completa sottomissione della Chiesa alla corona provocò invece il recupero di molti elementi del cattolicesimo, a ciò contribuendo principalmente il movimento di Oxford con la costituzione entro la Chiesa anglicana di un partito anglocattolico o della 'Chiesa alta' (High Church).



 
  



Lo scisma di Enrico VIII (1491-1547)
La causa scatenante dello scisma anglicano avvenne perchè Enrico VIII non riuscì ad ottenere dalla Chiesa di Roma lo scioglimento del suo matrimonio, che era stato richiesto perché non aveva avuto un figlio maschio cui lasciare il trono. Il re, approfittando del malcontento che serpeggiava nelle file del clero e del laicato cattolico inglese contro Roma, si rivolse all'arcivescovo Cranmer di Canterbury (cui praticamente erano stati trasferiti i poteri papali) e riuscì ad ottenere il divorzio da Caterina d'Aragona. Subito dopo la scomunica fece approvare dal Parlamento (1533) una serie di leggi che rompevano i legami con Roma e sottomettevano interamente il clero inglese alla corona, sciolse i monasteri, confiscò i beni della chiesa, e si autoproclamò "capo della chiesa inglese" con l'Atto di supremazia (all'Irlanda fu imposto nel 1541).
Nel 1539 pubblica i 6 articoli della dottrina anglicana, che non si differenziava molto da quella cattolica. Infatti Enrico VIII aveva respinto la richiesta di introdurre la Riforma in Inghilterra. Aveva anche fatto giustiziare William Tyndale, traduttore della Bibbia in inglese. Quello che più temeva era una guerra di religione analoga a quella che per 30 anni aveva sconvolto l'intera Europa.
La differenza più sostanziale rispetto alle altre chiese riformate sta nel fatto che la Chiesa anglicana è una "chiesa di stato" a tutti gli effetti (viene anche chiamata "chiesa stabilita", cioè protetta dalle leggi). Le cose ecclesiastiche sono ritenute affari di Stato. In teoria il capo di questa chiesa potrebbe anche non essere un anglicano. I due arcivescovi più importanti sono quelli di Canterbury (cui spetta un primato onorifico) e di York. E' appunto il primo che riconosce il re come supremo governatore visibile della chiesa, con poteri politico-giuridici non dottrinali. 

2 commenti:

  1. Ciao Enri,
    son quà da te x farmi 1 scorpacciata di tuoi ultimi post, anke se commento solo quà x comodità ! Le tue spiegazioni sulle varie religioni, sono davvero molto esaurienti, anke se Io penso ke ognuna si differenzi dall'altra soltanto x il culto, ma come essenza delle stesse, sia il Loro, ke il nostro Dio, non si differenzino affatto !
    Quella proposta dei Volontari delle ambulanze, mi pare molto valida ed aderisco subito sul mio cell.
    Ed ank'Io sono tra quei fortunati ke si son salvati dall'analfabetismo, anke se speravo ke negli anni 2000, il problema fosse stato quasi debellato e figurati ke Io ricordo ancora il maestro Manzi in TV, ke faceva 1 trasmissione pomeridiana x gli analfabeti, prima della "TV dei Ragazzi" dal titolo "Non è mai troppo tardi", magari Tu non lo puoi ricordare, 6 troppo giovane !
    Ti lascio 1 abbraccio con affetto, a presto !

    RispondiElimina
  2. Ciao Fiore
    Io giovane? Ero il compagno di banco di Garibaldi! Ahah chiamami papy, anzi meglio di no, di "papy" ce n'è già uno basta ed avanza. Ricordo Manzi era famoso come lo erano Padre Mariano, o il già presente Mike Bongiorno.
    Un abbraccio

    Ps avevo già risposto chissà che fine ha fatto

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM