saluto

mercoledì 20 ottobre 2010

Area 51


Area 51
L'Area 51 è una piccola parte (grande quanto l’Umbria) di una vasta zona militare americana operativa di 26.000 km2 situata a 150 km da Las Vegas nel sud del Nevada. L'installazione fu ideata in questa località americana per la conformazione del terreno, in quanto è circondata da montagne e dal deserto, una vera e propria difesa naturale che rende la base difficilmente penetrabile. Celebre soprattutto come soggetto di teorie del complotto riguardanti gli UFO, la sua legittimazione avvenne grazie ad alcuni provvedimenti straordinari sanciti dall'ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton. A tutt’oggi Area 51 rimane una delle basi più segrete degli USA, sia per le sperimentazioni che vi sarebbero condotte sia per una serie di documenti presidenziali che svincolano la base da leggi federali e statali. Perché tutto questo riserbo dietro una base che fino a pochi anni fa ufficialmente “non esisteva”? L'esistenza dell'Area 51 fu ufficialmente “sancita” dal Governo americano nel 1999 dall'allora
presidente Bill Clinton. Perché questa base è più importante, e segreta, di tante altre presenti sul territorio americano? Oggi si sa che la base è stata la postazione di collaudo per le più innovative tecnologie aeronautiche americane cui, secondo altri documenti meno ufficiali, si sarebbero affiancate ricerche di ingegneria aliena. Anche se quest'ultima affermazione potrebbe generare discussione dubbi e polemiche, rimane indubbio il fatto che se gli Stati Uniti volessero effettivamente studiare eventuali UFO caduti, Area 51 costituirebbe il luogo preferenziale. Le testimonianze che sono giunte fino ad oggi da questa base potrebbero quindi non essere infondate. Tra il 1999 e il 2003, l'interesse per l'installazione sembrava essere diminuito, anche se sporadicamente erano pubblicati su Internet bollettini, articoli o fotografie di nuovi velivoli sperimentali, o nuove indiscrezioni sulle sperimentazioni ivi condotte.Negli ultimi mesi alcuni emendamenti che l’attuale presidente americano George W. Bush ha emanato, sono la conferma di come le ricerche e le sperimentazioni all'interno della base non siano diminuite, ma anzi siano riprese con maggiore vigore ed interesse.
Numerosi studiosi sono ormai concordi nell'affermare che in questa base sono probabilmente svolti test e sperimentazioni segrete,
facendo una selezione del materiale, è ormai oggi molto probabile che Area 51 costituisca il più avanzato centro di raccolta e sperimentazione presente in tutto il territorio americano, nulla esclude quindi che eventuali dischi precipitati possano essere stati, ed
essere, oggetto a tutt'oggi di studi.
Da foto satellitari dell'area condotte da Giappone e Russia, nella zona occupata dall'area 51 si può notare una pista di decollo lunga
4500 m che attraversa il lago e vari hangar di contenimento, caserme, uffici. Alcuni ritengono che questa sia soltanto la punta di un iceberg e che la base si estenderebbe nel sottosuolo, 90 piani sotto terra dove il livello di segretezza e protezione aumenterebbe con l'aumentare della profondità. Ma è molto più probabile che nel sottosuolo si trovino soltanto ulteriori ricoveri per aeromobili, specialmente per quelli ancora allo stadio di prototipo o ottenuti grazie ad azioni di spionaggio o acquistati da ex-alleati dell'URSS

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM