saluto

giovedì 14 ottobre 2010

Embossing

Embossing
Arte dello sbalzo su carta e metallo, è una tecnica semplice e veloce ma in grado di regalare grandi soddisfazioni. Un esempio semplice per cominciare.


Segnalibro: è realizzato con una strisciolina di cartoncino che taglierete nelle dimensioni che vi aggradano

Occorrente*Cartoncino bianco per realizzare il segnalibro tagliato in forma rettangolare
*perforatrice 
*polvere per embossing colore argento Comotion detail silver/inchiostro su cuscinetto colore argento Splash Metallics
*inchiostro per embossing, per es. Erasable Fabric Ink della Tsukineko o Perfect medium della Ranger
*penna Krylon colore argento
*Filo metallizzato Mouliné DMC 5283
*uno stampo (qui è usato quello rappresentante i fiori del pesco nella confezione Stamplets Asian)
*un foglio di carta qualsiasi

procedimento*Scegliete quale facciata del cartoncino sarà il retro e coloratelo interamente con la penna Krylon. Lasciate asciugare per circa un'ora. (Il tempo di asciugatura dipende dalla temperatura, dall'umidità ecc).
*Appoggiate lo stampo, dalla parte gommata, sul cuscinetto inchiostrante colore argento, e premetelo. Ricordate che uno stampo nuovo assorbe più inchiostro di uno stampo già usato.
*Potete procedere nello stesso modo anche se avete a disposizione la polvere da embossing e l'inchiostro apposito, ovviamente utilizzando l'inchiostro da embossing invece che quello color argento.
*Prendete un foglio sufficientemente grande da contenere il vostro segnalibro e piegatelo a metà. Riapritelo e tenetelo a portata di mano, servirà in seguito
*Premete con forza, senza muovere la mano, lo stampo sul cartoncino. Non eccedete nella pressione e non scoraggiatevi se non viene bene l'immagine. Esercitarvi a stampare usando carta di scarto. Stampate l'immagine in diversi punti, ponendo lo stampo in modi diversi. Non lavorate troppo lentamente: l'inchiostro da embossing non deve seccare!
* Se avete usato l'inchiostro argento, lasciate asciugare almeno per quindici minuti. Se avete usato l'inchiostro da embossing la prima cosa da fare è mettere la striscia di cartoncino, sul foglio che prima avevamo piegato a metà e che ora riapriamo. E' importante che non abbiate inchiostrato il cartoncino su questo stesso foglio, perché l'inchiostro tratterrebbe poi la polvere in eccesso. Cospargete la polvere colore argento su tutte le parti prima inchiostrate. Evitate di lasciare impronte sulla superficie del cartoncino: anche quel minimo d'unto fisiologico basta perché granelli di polvere da embossing aderiscano...
* Ora prendendo il cartoncino dai lati, facendo attenzione a non toccare le zone cosparse di polvere, ed eliminate quella in eccesso battendo il cartoncino, con ripetuti colpetti, sul foglio di carta. Soffiate sul cartoncino, e se occorre passate un pennellino vicino alla zona "impolverata" per eliminare eventuali granelli superflui. 
* Recuperate dal foglio tutta la polvere risultata in eccesso.
* Ora si deve scaldare la polvere da embossing fino a portarla al punto di fusione. Potete usare il calore che proviene da una stufetta come anche il calore proveniente da una lampadina forte: sono sufficienti da alcuni secondi ad un minuto, dipende dal calore cui esponete l'embossing. Vedrete che l'aspetto polveroso diventa piano piano sempre più lucido; quando diventa scintillante sottraetelo al calore. Analizzate sotto una buona luce il vostro lavoro: se la superficie "embossata" appare granulosa, invece che liscia, esponete il lavoro al calore ancora per qualche secondo, fino a che diventa liscia e brillante.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM