saluto

lunedì 18 ottobre 2010

Errori cinematografici

Non è la prima volta e non sarà l'ultima nella storia del cinema. Quante inesattezze sono state filmate nelle pellicole distribuite nelle sale cinematografiche? Imprecisioni ed errori sono talmente frequenti nei film che dare alcune cifre sarebbe un compito arduo. I più bersagliati? Quelli storici naturalmente. Qualche attento cinefilo ricorderà sicuramente la presenza di luci elettriche nella scena della battaglia di Atlanta, nella celebre pellicola Via col vento, ai tempi della Guerra Civile americana, quando non si conoscevano che le luci a petrolio



Errori divertenti da "Il signore degli anelli"
Quando con le barche navigano nel fiume ci sono davanti le 2 statue grandi, entrambe hanno il braccio di sinistra sollevato. Quando passano e si possono vedere da dietro, una statua ha il relativo braccio di sinistra alzato e l'altra quella di destra. (corretta nella versione VHS / DVD)
In una delle scene finali, quando Frodo salva il suo fedele compagno da un sicuro annegamento, si vedono tutti e due completamente asciutti...

***** 


Errori da "Salvate il soldato Ryan" 
Nelle scene iniziali dello sbarco, il soldato che ha il braccio destro troncato da una esplosione raccatta un braccio sinistro !
Alla fine del film, il capitano muore, appoggiato ad una bella Dneper sovietica, sidecar anni 60-70. Possibile che con quello che hanno speso per il film non potevano noleggiarsi un BMW o Zundapp tedesco della seconda guerra mondiale???
Nelle scene iniziali, appena i soldati escono dal mezzo da sbarco, alcuni di questi vengono copiti da proiettili di mitragliatrice mentre sono un buon metro sott'acqua, e muoiono. E' un errore: un proiettile perde tutta la sua forza di penetrazione dopo avere attraversato un metro d'acqua, nella scena in questione, tenendo conto della traiettoria diagonale dei colpi, l'acqua attraversata è anche più di un metro, quindi i soldati avrebbero dovuto al massimo subire ferite leggere.
Nelle scene finali Ryan e Miller fanno una cosa un po' insolita: usano i colpi del mortaio come bombe a mano. Tolgono la sicura alla spoletta, battono il percussore a terra e lo lanciano, a quel punto... boooom! In realta' gia' quando battono il percussore a terra il colpo doveva esplodere o per lo meno schizzargli via dalle mani! E' il semplice principio con cui funziona il mortaio, nient'altro che un tubo vuoto, una rampa di lancio per il colpo che fa tutto da se'.

*****

 Titanic
 Un kolossal vincitore di ben 11 statuette, film epocale per migliaia di spettatori che, dopo aver visto la pellicola anche dieci volte, non si sono accorti di un piccolo particolare: l'arma della guardia che porta Di Caprio in cabina, dove poi verrà ammanettato, è una pistola cromata e automatica, difficile immaginarne il commercio nel lontano 1912! E la passione di Rose per Picasso? Un'ammirazione tanto forte, che tra i suoi bagagli scorgiamo Demoiselles d'Avignon, una delle tele più famose al mondo. Cosa ci fa a bordo del Titanic? Fortunatamente non è mai salita su quella nave. Come potremmo altrimenti ammirarlo al Museum of Modern Art di New York se si fosse inabissato in fondo all'Atlantico quasi un secolo fa?  


Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM