saluto

venerdì 1 ottobre 2010

Fedeltà ed infedeltà tra gli animali


Fedeltà ed infedeltà tra gli animali
Tra gli uccelli il cigno è un esempio di fedeltà e forma coppie fisse, si dedica all'allevamento dei piccoli, e diventa molto aggressivo se il nido è in pericolo, solo nel 5% dei casi l’unione fra cigni selvatici può fallire. Tra gli uccelli del paradiso non c’è difformismo fra maschio e la femmina e la fedeltà e la cura in comune dei piccoli sono usuali. Nelle specie in cui il maschio è molto più bello della femmina, quest’ultimo tende ad accoppiarsi con tutte e lascia poi alla femmina il compito di accudire alla nidiata. Gli ornitologi hanno scoperto che tra le ostricarie, (uccelli che vivono in riva al mare) sono le femmine che si battono per il maschio e il suo territorio, la femmina sconfitta, di solito, si ritira, ma in qualche caso può succedere che le due contendenti si dividano il maschio, poi provvederanno insieme alle cure dei piccoli. I gabbiani formano coppie stabili, e si alternano durante la cova, ma se la femmina è restia a lasciare il nido può succedere che il maschio se ne vada, per non litigare ogni volta.
Nell’allevamento delle volpi è stato notato che i maschi si accoppiano, di solito, con tutte le femmine, se però una coppia resta a lungo insieme, anche di notte, si formano coppie durevoli.
Tra i gatti pare che la gelosia non sia diffusa, due maschi possono alternarsi, senza entrare in conflitto fra loro, con la stessa femmina.
Liberamente tratto da un articolo di Giorgio Celli.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM