saluto

martedì 12 ottobre 2010

Fitoterapia


Cosa sono i fiori di Bach
Il metodo ideato da Edward Bach, e che da lui prende il nome, viene chiamato floriterapia, cioè terapia con i fiori. Si tratta di un procedimento che utilizza essenze di fiori, soprattutto selvatici, raccolti in zone incontaminate e nel momento di massima fioritura, quando il loro potenziale energetico raggiunge il culmine. Le essenze vengono ottenute mediante due diversi procedimenti, entrambi del tutto naturali. Il metodo base consiste nel porre i fiori in una ciotola o contenitore di vetro pieno d'acqua preferibilmente di sorgente; il contenitore viene poi lasciato al sole quattro ore, quindi si eliminano i fiori, si filtra l'acqua e si aggiunge una pari quantità di brandy come conservante. Nel secondo procedimento la tecnica usata è quella dell'ebollizione: anche in questo caso si usa acqua purissima e brandy come conservante. Le essenze pure vengono imbottigliate in flaconi da 10 ml, gli stessi che si trovano in commercio sotto il nome di 'tintura madre". La floriterapia è una cura naturale che mira a restituire armonia al corpo e alla psiche del paziente. Il presupposto è che all'interno di ogni essere umano anche se malato, ci siano, le energie necessarie e sufficienti per ottenere una completa guarigione; si tratta solo di sbloccarle, in modo che queste energie siano libere di agire dall'interno. Le essenze identificate da Bach sono trentotto, più un rimedio di pronto soccorso il Rescue Remedy, formato dalla combinazione di cinque fiori e normalmente considerato come il trentanovesimo rimedio. Ogni essenza corrisponde a uno stato psicologico sono potenzialmente in grado di alterare il nostro equilibrio e produrre quindi la "malattia".
I trentotto rimedi possono essere combinati tra loro a seconda delle necessità individuali. Generalmente si consiglia di non utilizzare più di cinque essenze insieme, così da poter valutare con chiarezza il loro effetto ed eventualmente operare successivi aggiustamenti. A questo proposito Bach sosteneva che l'unico modo per guarire davvero è quello di scoprire l''errore dentro di noi. Per fare ciò consigliava di fermarsi in raccoglimento su se stessi per almeno qualche minuto ogni giorno, per fare chiarezza sul proprio stato emotivo, sui propri desideri e frustrazioni; per capire quello che davvero non va nella nostra vita.

*****

I FIORI DI BACH      

ESSENZA
NOME ITALIANO
SINTOMI CHIAVE
AGRIMONY
Agrimonia


Inquietudine interiore, svalutazione dei propri problemi, si coprono i problemi con una "facciata" allegra. Si evita il confronto.
ASPEN
Pioppo tremulo
Angosce inspiegabili, timori infondati, ansia, presentimenti negativi non ben definiti.
BEECH
Faggio


Eccessivo senso critico verso tutti e tutto, intolleranza; si cerca la pagliuzza nell'occhio dell'altro senza vedere la trave nel proprio.
CENTAURY
Cacciafebbre
Eccessiva disponibilità, debolezza di volontà, tendenza "a farsi mettere i piedi in testa".
CERATO
Cerato
Non si ha fiducia nelle proprie capacità di giudizio, si chiede sempre consiglio, spesso si viene fuorviati.
CHERRY PLUM
Susino asiatico
Paura di perdere il controllo di se stessi, molto utile in affetti dal Morbo di Parkinson.
CHESTNUT BUD
Gemme d'ippocastano
Tendenza a ripetere all'infinito gli stessi errori, s'impara lentamente, l'apprendimento è rallentato.
CHICORY
Cicoria selvatica
Personalità possessiva, invadente; si tende a cercare di manipolare gli altri; archetipo della "supermamma" che non vorrebbe mai staccarsi dal figlio.
CLEMATIS
Vitalba
Sogni ad occhi aperti; disinteresse per il presente, vivono costantemente tra le nuvole, di fronte alle difficoltà si rifugiano nei sogni.
CRAB APPLE
Melo Selvatico
Senso di sporcizia interiore, si ha vergogna di sé, ci si sente colpevoli, macchiati Si temono i posti non puliti, toilette sporche etc.
ELM
Olmo inglese
Senso di inadeguatezza rispetto ai propri compiti, non ci si sente all'altezza di ciò che si dovrebbe fare. Non si sa più da dove iniziare.
GENTIAN
Genzianella autunnale
Scetticismo, pessimismo, scoraggiamento. Ci si sente depressi ma non si sa il perché.
GORSE
Ginestrone
Disperazione totale, si è depressi, rassegnati, interiormente stanchi, ci si lascia convincere a nuovi tentativi terapeutici deprimendosi sempre di più per gli insuccessi.
HEATER
Brugo
Egocentrismo, paura della solitudine, si pensa solo ai propri problemi, si tende ad esagerare, si amplificano le situazioni; si vuole sempre ricevere senza mai dare.
HOLLY
Agrifoglio
Gelosia, diffidenza, invidia, si ha piacere del male altrui, si sospetta di tutti, si teme sempre di essere raggirati, si nutrono sentimenti di vendetta.
HONEYSUCKLE
Caprifoglio
Rimpianti, nostalgia, si pensa sempre al passato e si parla sempre del passato, si vorrebbe poter ricominciare da capo.
HORNBEAM
Carpino Bianco
Ci si sente fisicamente stanchi e spossati, è come se si avesse passato la notte in bianco.La vita è monotona, non si ha entusiasmo.
IMPATIENS
Non mi toccare
Impazienza, estrema irritabilità, tensione, si è sempre sul punto di scattare come molle, non si sa attendere che le cose si sviluppino.
LARCH
Larice
 Sfiducia in se stessi, senso di inferiorità, ci si attendono sempre fiaschi totali, ci si sente inutili e impotenti, i bambini a scuola si sentono dei falliti.
MIMULUS
Mimolo giallo
Timidezza, si hanno delle fobie verso cose specifiche, si rimandano le cose per paura, ipersensibilità verso qualcosa (freddo, caldo, forti odori) i bambini si aggrappano alla madre.
MUSTARD
Senape selvatica
Si ha una profonda melanconia, molto introverso, qualcosa di pesante e opprimente avvolge l'anima.
OAK
Quercia
Ligio al dovere, tenace, è stanco ed esaurito, ma non si lamenta mai, porta su di sé il peso degli altri, continua a lavorare anche se malato.
OLIVE
Ulivo
Stanchezza fisica e interiore, sfinimento, particolarmente utile dopo una lunga covalescenza oppure dopo lunghi periodi di stress.
PINE
Pino silvestre
Si hanno sensi di colpa, eccessiva autocritica, si crede di non meritare l'amore, può esserci una spinta masochistica, ci si sente vigliacchi.
RED CHESTNUT
Ippocastano rosso
Preoccupazioni, paure ed ansie esagerati per gli altri, si teme sempre che possa succedere qualcosa alle persone amate.
ROCK ROSE
Eliantemo
Panico interiore si hanno delle paure estremamente esaltate, il sistema nervoso è provato. Si hanno delle crisi di panico.
ROCK WATER
Acqua di Roccia
Eccessiva severità con se stessi, si fa di tutto per essere sempre in forma smagliante, si pensa che i piaceri terreni impediscano lo sviluppo spirituale.
SCLERANTHUS
Centigrani
Indecisione, discontinuità, profonda insoddisfazione interiore, nei pensieri si oscilla sempre tra due possibilità, si hanno cambiamenti di umore repentini.
STAR OF BETHLEM
Latte di gallina
Infelicità, tristezza, desolazione secondari ad eventi traumatici anche remoti, si può avere apatia, voce soffocata, insicurezza.
SWEET CHESTNUT
Castagno dolce
Profonda disperazione, senso di vuoto, stress mentale estremo, si pensa di essere arrivati a un punto limite di sopportazione.
VERVAIN
Verbena
Entusiasmo e zelo eccessivo fino all'esaurimento delle proprie forze, si può sfociare nel fanatismo, coraggiosi fino all'estremo, si esagera per imporre le proprie idee.
VINE
Vite
Ambizione smodata, sete di potere, si tende alla tirannia anche in famiglia, non si considerano le opinioni altrui, i bambini piccoli sono maneschi.
WALNUT
Noce
Insicurezza, indecisione, si è estremamente sensibili al giudizio altrui, avviene soprattutto in periodi di cambiamenti sia fisici che psichici.
WATER VIOLET
Violetta d'acqua
Si ha una sensazione di superiorità che provoca isolamento dagli altri, si risolve tutto tra se, si ha difficoltà a andare incontro agli altri di propria volontà, non si riesce a piangere
WHITE CHESTNUT
Ippocastano bianco
Si hanno pensieri e immagini che ci vengono continuamente alla mente, senza che siano voluti, è come se un disco ripetesse sempre le stesse cose.
WILD OAT
Avena selvatica
Incertezza circa la strada da seguire, si è insicuri a causa di questo, ansia depressione sempre secondari all'insicurezza del proprio ruolo nella vita.
WILD ROSE
Rosa Canina
Apatia, rassegnazione, senso di capitolazione interiore, tristezza latente, si crede di aver acquisito delle influenze negative, si accetta tutto fatalisticamente.
WILLOW
Salice giallo
Amarezza, vittimismo, ecessiva permalosità, si nutre rabbia e rancore, senza esternarli; ci si sente senza potere, si invidia salute e potere altrui, pensieri "velenosi".

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM