saluto

martedì 12 ottobre 2010

Ganoderma Red Ling Zhi


Ganoderma Red Ling Zhi
Reishi è il nome giapponese del fungo Ganoderma lucidum; i cinesi parlano di Ling Zhi, che alla lettera significa “il fungo divino dell’immortalità“.
Il Ling Zhi è coltivato in Cina da più di 2000 anni e nella regione orientale dell’Asia è il più importante tra i funghi medicinali. In Europa cresce spontaneo soprattutto su faggi e querce.
In Cina e in Giappone è considerato il fungo dell'immortalità, viene coltivato e utilizzato in polvere, in decotti acquosi e in estratti alcoolici o in capsule, per le sue proprietà farmacologiche. Agisce come regolatore delle funzioni organiche, viene utilizzato per la prevenzione di ipertensione, problemi di fegato e cardiovascolari, trombosi, allergie, bronchite cronica, diabete e altre malattie strettamente connesse ad un indebolimento del sistema immunitario. Sono molti gli effetti che sono stati attribuiti al fungo, non ultimo quello di favorire la longevità. Utilizzato come afrodisiaco per uomo e donna, è anche apprezzato per alleviare gli effetti secondari della chemioterapia e della radioterapia o per favorire la guarigione delle ferite, è inoltre efficace come disintossicante, La ricerca odierna ha scoperto 150 composti chimici nel fungo Ling Zhi, fra cui diversi polisaccaridi, aminoacidi e vitamine.
“Dal punto di vista del Regno delle Erbe, questo fungo aiuta ad aprire tutti i meridiani del sistema immunitario e della ghiandola del timo. Quest’erba aiuta ad aprire il cuore al loto dei 1000 petali, un movimento altrettanto necessario ad un sano sistema immunitario e ad una sana ghiandola del timo in ascensione.”.
A causa della consistenza molto dura, il Ling Zhi non è adatto ad essere consumato come fungo da tavola, è assunto come tè o aggiunto in polvere a minestre o ad altre pietanze.
Nei negozi di alimentari asiatici è in vendita secco, a pezzi, macinato o in polvere. Si distinguono inoltre i prodotti ricavati dal corpo fruttifero, dalle lamelle o dalle spore. Nell’antica Cina, la polvere delle spore del Ling Zhi valeva più dell’oro ed era privilegio dei regnanti. Ai giorni nostri il Ling Zhi è coltivato e per questo è diventato accessibile a tutti.

1 commento:

  1. Aldo Sandroni Mar 12, 2012 02:56 PM

    Molto interessante. In effetti oggi si può assumere giornalmente tramite bevande comuni grazie ad una straordinaria azienda canadese.
    Se qualcuno è interessato può contattarmi al ....

    Aldo scusa mi spiace aver cancellato il tuo post ma c'era anche il numero di telefono . Niente pubblicità per favore

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM