saluto

mercoledì 13 ottobre 2010

Pet Therapy

Pet Therapy
Cani, gatti, conigli, cavalli, pesci, delfini e uccellini possono diventare veri e propri "terapeuti" per curare patologie particolari.
La "Pet Therapy" non é una panacea, utile a risolvere tutte le malattie. Infatti non é sufficiente affiancare un animale a una persona sofferente per aspettarci il miracolo della guarigione. Una corretta applicazione non coinvolge solo un uomo e un animale, ma anche tecnici competenti del comportamento umano e del comportamento animale.
Nel 1981 negli U.S.A. fu fondata la Delta Society, un gruppo di volontari si organizzò mettendo a disposizione il loro amico animale per poter iniziare un lungo percorso che li portò a studiare e ad applicare questa nuova scienza chiamata "Pet Therapy".
Ospedali, case di cura, carceri, comunità psichiatriche, scuole, ecc. vengono frequentate da pet partners e dal loro animale. I risultati sono evidenti: aumento della socializzazione, diminuzione dello stato aggressivo, diminuzione della depressione, ecc.
Ci sono voluti tredici anni perché anche in Italia si riconoscesse la validità di tale intervento, finalmente nel giugno dei 1994 il Centro di Collaborazione OMS/FAO per la Sanità Pubblica Veterinaria di Roma interagendo con altre strutture, organizza il 1° corso informativo di "Pet Therapy" ed Ippoterapia.
E' certo ormai che la presenza di un animale migliora da un punto di vista psicologico la vita dell’individuo, diminuendo la solitudine e la depressione, agendo da supporto sociale, dando un impulso alla cura di se stessi e diventando una fonte di attività quotidiane significative.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM