saluto

lunedì 11 ottobre 2010

Tai Chi Chuan

web
Tai Chi Chuan
Alcuni benefici del Tai Chi Chuan esistevano ancor prima del 1200 quando in Cina nacque questa antica arte. Non si basò infatti solo su criteri e tecniche completamente nuovi, ma attinse anche a molti principi che risalivano a pratiche già esistenti nei millenni precedenti.
Nacque come disciplina marziale e si evolse nel corso dei secoli in diversi stili, tra cui lo Yang che pone la massima attenzione sul benessere psicofisico della persona. Questo stile rallenta e semplifica gli antichi movimenti sino a renderli facilmente eseguibili da chiunque.
E' praticato in molti Stati sia per mantenersi in forma che per diminuire e prevenire lo stress. I luoghi e i momenti di pratica possono essere tra i più vari: dai parchi alle palestre, durante le pause di studio e di lavoro e spesso in Cina, ma non solo lì, negli ospedali come terapia riabilitativa fisica ed energetica.
La morbida e lenta esecuzione di questa disciplina porta infatti al miglioramento del tono e dell'elasticità muscolare, migliora altresì l'equilibrio, diminuisce ed in molti casi previene cervicalgie ed altri disturbi della colonna vertebrale.
La respirazione, essendo calma e profonda, migliora l'efficienza dell'apparato cardio-respiratorio rilassando la mente e favorendo la diminuzione di disturbi quali ansia, nervosismo ed insonnia.
Naturalmente questi sono solo alcuni dei benefici riscontrabili durante la pratica; in realtà, a fianco di queste evidenze macroscopiche, si uniscono molte altre sottili microvariazioni, tra cui il potenziamento del sistema immunitario, il riequilibrio posturale, benefici agli organi interni derivanti da alcune posizioni e dal tipo di respirazione praticata, fluidificazione dei liquidi e riequilibrio energetico basato sui criteri propri della medicina tradizionale cinese che suggerisce tra le sue varie pratiche, tra cui la più famosa è forse l'agopuntura, proprio la pratica del Tai Chi Chuan.
Oltre a contribuire al miglioramento dello stato generale di salute la pratica di alcuni esercizi porta ad una maggior sensibilizzazione nei confronti di se stessi, degli altri e dell'ambiente circostante. Studiati anticamente per sentire ed intuire movimenti ed intenzioni dell'avversario, sono stati riportati e riadattati ai giorni nostri per risvegliare e sviluppare sensi, intuito e capacità di intrepretazione e relazione trascendendo i comuni dialoghi basati esclusivamente sulle parole.
Un ruolo determinante viene senz'altro ricoperto dalla fase in cui il praticante entra nella meditazione dinamica. Qui si impara a svuotare la mente da ogni pensiero perturbante raggiungendo quella calma interiore che permette di cogliere il famoso "qui e ora", cioè il momento e l'atmosfera in cui siamo immersi mentre compiamo il nostro gesto vitale.
Nessun pensiero, nessuna preoccupazione interferiranno con i fluidi gesti del Tai Chi Chuan, permettendo così al praticante di far riposare la mente ed al tempo stesso di fruire di risorse energetiche sovente dissipate in inesauribili processi mentali.
Migliorando così lo stato di salute, rinforzando il fisico, imparando a dialogare oltre le parole e rasserenando la mente, è possibile creare i presupposti per una profonda crescita interiore, sensibile agli equilibri interni ed al tempo stesso esterni che animano la nostra vita ed i cui frutti saranno tra i più vari in base alle scelte che ognuno farà lungo la propria via.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM