saluto

mercoledì 13 ottobre 2010

Watsu - Water Shiatsu


Watsu - Water Shiatsu
Si tratta di un massaggio nell'acqua (Watsu viene infatti da water, acqua, e shiatsu). Dopo una breve preparazione sul respiro, ci si abbandona letteralmente nelle braccia del Watsuer: si viene cioé cullati, mossi, dolcemente stirati e sostenuti mentre il corpo ondeggia, accarezzato dall'acqua 
 Il Watsu è indicato per tutti i problemi di rigidità, dolori del corpo, mestruazioni bloccate (ed è perfetto per chi deve vincere la paura dell'acqua).
Il " Watsu "è un trattamento per il benessere che riunisce i benefici del massaggio shiatsu - a quelli dello stretching e del relax in acqua tiepida.
Lo si pratica di preferenza in un'acqua termale tiepida e rilassante - la temperatura ideale è di 35 °C.
Nello shiatsu in acqua si lavora in coppia : chi offre il massaggio accoglie il proprio partner tra le braccia sostenendolo con leggerezza in una "culla". Chi riceve é a occhi chiusi. e, senza far niente galleggia nell'acqua. Il Watsu é anche una meditazione acquatica.
Ogni sessione inizia con la "danza del respiro" ossia con l'ascolto di tutte le emozioni e sensazioni che emergono mentre si respira in acqua, il ritmo del respiro crea una "danza": ad ogni inspirazione il corpo scende nell'acqua mentre ad ogni inspirazione si solleva verso l'alto. Quando si é "sincronizzato"il ritmo del respiro si può allora fluire assieme mentre inizia la sequenza delle "culle", degli stiramenti e di altri movimenti rilassanti.
Tra questi ci sono le "offerte", i movimenti delle alghe e della fisarmonica, l'esplorazione di danze acquatiche che liberano il corpo e calmano la mente.
 Il watsu usa il potere curativo, energetico e spirituale dell'acqua calda. In un ambiente che ricorda il liquido amniotico si ritorna allo paradiso prenatale. Si sta bene, ci si rilassa e si allentano i freni inibitori che bloccano l'espressione della nostra creatività e delle nostre emozioni. Si riacquista un "corpo acquatico", caldo, flessibile e comunicativo. In acqua la nostra schiena e la spina dorsale si "riposano" dal "lavoro" di dover sempre controbilanciare la forza di gravità che condiziona il 90% delle nostre attività. 
Il contatto intimo e delicato tra chi dà e chi riceve watsu facilitano la capacità di abbandonarsi fiduciosamente agli altri e procura sensazioni di piacere. In acqua si crea un'intesa profonda tra la coppia. Dove intimità, amore e fratellanza si uniscono in un clima di rispetto e comprensione. I benefici del Watsu sono molteplici. I bagni alternati di caldo (acqua) e di freddo (aria) stimolano la circolazione sanguigna, il ritmo del respiro - che diventa lento e profondo - e il sistema immunitario migliorando la resistenza alle malattie. Il massaggio acquatico scioglie i blocchi energetici - il flusso dell'energia vitale - e le tensioni rilassando le muscolature. Aumenta anche la diuresi - si fa più pipì eliminando le tossine. Si alleviano i dolori causati dai dorsalgie e lombalgie - il mal di schiena. Si stimolano anche i muscoli involontari che governano gli organi interni migliorando così la funzionalità dello stomaco, dell'intestino e delle funzioni sessuali.
Il watsu può contrastare le "emozioni negative": stati d'ansia e di depressione. Curando irritabilità e fragilità emotiva. E' un'arte dell'incontro che facilità la capacità di relazionarsi agli altri. E' anche una meditazione acquatica che ci rende più consapevoli e più fluidi - mente, corpo e spirito. Galleggiando nel watsu l'onda dell'acqua diventa l'onda del respiro e poi l'onda dell'anima. Così si raggiunge uno stato di chiarezza mentale e di gran serenità.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM