saluto

lunedì 8 novembre 2010

Parco nazionale di Mesa Verde Stati Uniti


Parco nazionale di Mesa Verde
patrimonio dell'umanità UNESCO.
È situato nello stato del Colorado, nella contea di Montezuma ed è formato da un altopiano con un'altitudine variabile tra 1860 m e 2560 m è attraversato da rilievi rocciosi e vallate.
Ha una superficie 211 km2 e comprende un'area in cui sono presenti i resti di numerosi insediamenti costruiti dagli antichi Anasazi. Il fatto stupefacente è la bellezza architettonica delle abitazioni di questi villaggi, la straordinaria modernità di tecnologia edilizia che sfrutta tutti i più moderni principi e criteri dell’architettura bioclimatica. Le case sono ben riscaldate d’inverno e areate e fresche in estate. Uno straordinario sistema di raccolta delle acque piovane permetteva di avere sufficienti risorse idriche, anche per lunghi periodi di siccità.
Si tratta di villaggi costruiti all'interno di rientranze della roccia, denominati cliff dwellings.  
Il più noto e il più grande di questi insediamenti è quello denominato Cliff palace.
Gli insediamenti all'interno del parco risalgano a non oltre 800 anni fa, ma la regione era abitata dagli Anasazi già dal 6° secolo. Questi primi abitanti vivevano inizialmente in abitazioni a pozzo (pit houses) formanti piccoli villaggi . In seguito realizzarono grandi insediamenti con edifici su più livelli costruiti con fango e pietre. In questi villaggi sono presenti oltre ad edifici ad uso abitativo e magazzini, anche delle costruzioni comunitarie ad uso cerimoniale chiamate kivas. A partire dall'inizio del 12° secolo gli Anasazi iniziarono a costruire i loro villaggi all'interno di rientranze della roccia, realizzando gli insediamenti visibili oggi a Mesa Verde.
Non si conosce molto della loro storia, ma dai reperti ritrovati si nota che raggiunsero una notevole abilità nel realizzare manufatti in terracotta decorati con motivi geometrici e altri oggetti ottenuti intrecciando fibre vegetali. Il motivo dell'abbandono degli insediamenti da parte degli Anasazi è ancora un mistero. Abbandonati e dimenticati, furono riscoperti solo nel 16° secolo da popolazioni Navajo. Durante il periodo della corsa all’oro, si tornò a parlare di Mesa verde, nel 1859 venne alla luce il “sistema urbano” e il 29 giugno 1906, fu istituito il parco nazionale. All'interno del parco sono presenti circa 600 cliff dwellings. Si tratta per la maggior parte di insediamenti molto piccoli. I più grandi sono una dozzina e i più celebri, sono: SpruceTree House, Long House, Balcony House e Cliff Palace.
Il Cliff Palace è il più grande insediamento costruito nella roccia di tutto il NordAmerica. Si trova in una rientranza profonda 27 m e alta 18m ed è costituito da 220 ambienti (tra cui 23 kivas), dei quali solo una trentina conservano le tracce di un focolare. Questo fa presupporre che le abitazioni fossero costituite da più ambienti tra loro collegati e che alcuni di essi fossero adibiti a magazzini.
Long House è il secondo insediamento di Mesa Verde per dimensioni. È situato sulla Wetherill Mesa nel settore occidentale del parco.
Spruce Tree House è sicuramente l'insediamento che si trova nel migliore stato di conservazione ed è il terzo più grande villaggio presente a Mesa verde. È costituito da 130 ambienti e 8 kivas. Si ritiene che possa essere stato abitato da circa 80 persone.
Balcony House fu scoperto nel 1881. Per poter visitare l'insediamento è necessario scendere all'interno del canyon per 30 metri per poi risalire verso gli edifici costruiti nella cavità della roccia mediante una scala a pioli di 10 m.
Square Tower House: la torre che dà il nome all'insediamento è la più elevata costruzione di Mesa Verde. Fu occupato tra il 1200 e il 1300 d.C.
Il sito di Mug House si trova sulla Wetherill Mesa e fu scavato e studiato negli anni '60 dall'archeologo Arthur Rohn. È Formato da 94 ambienti posti su quattro livelli e comprende una grande kiva.
Nel periodo d’oro, Mesa Verde doveva ospitare circa 5000 abitanti, che erano distribuiti in una comunità di villaggi arroccati nella parte estrema superiore del canyon, a pochi metri dalla sua sommità dove le popolazioni dei villaggi avevano seminato le coltivazioni necessarie alla loro sopravvivenza.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM