saluto

lunedì 1 novembre 2010

Zoroastrismo o Mazdeismo


Zoroastrismo o Mazdeismo fu la religione nazionale persiana dal periodo Achemenide a quello Sasanide, tra il 630 a.C. ed il 750, è stato per secoli la religione dominante in quasi tutta l'Asia centrale, dal Pakistan all'Arabia Saudita. Attualmente le ultime statistiche parlano di un numero di 200.000 fedeli in continua discesa, ed è diffusa l'opinione secondo cui lo Zoroastrismo potrebbe estinguersi nel giro di pochi anni.
Lo Zoroastrismo prende il nome da quello del suo fondatore Zoroastro (Zarathustra) vissuto in Persia in un’area compresa tra l’attuale Afganistan e Turkmenistan. Uomo esperto nell’arte sacerdotale fu l’autore di una delle più grandi rivoluzioni religiose della storia, ponendosi in aperto contrasto con il clero tradizionale e con il potere politico. Secondo le narrazioni il giovane Zoroastro, figlio del sacerdote Porushaspa, dovendo seguire le orme del padre, iniziò a celebrare i rituali religiosi professati dalla sua tribù, consistenti, per mancanza di un luogo sacro, in canti di lode e sacrifici all’aperto. All’età di vent'anni, non soddisfatto di quella vita spirituale, si ritirò nel deserto a meditare e lì gli apparve il signore della saggezza, lo Ahura Mazda (Ohrmazd in pahlavi), principe del bene, che gli dette l'ordine di combattere contro il principe del male, Ahriman. Il suo credo, tramandato nelle Gatha, vede l’uomo posto al centro di un conflitto tra Bene e Male. Il Bene può vincere solo attraverso il contributo di quegli uomini che con una libera scelta, aderiscono ai valori di Verità e Giustizia. L’aldilà è concepito come parte integrante della vita terrena, l’esistenza corporea finirà almeno temporaneamente, con la morte ma, l’esistenza del pensiero e dell’anima sopravvivrà e si prolungherà in modo tale da consentire al Bene di trionfare. Quando giungerà la fine del tempo, vi sarà il giudizio finale ed allora sia le anime sia i corpi riprenderanno a vivere godendo delle "due felicità" in una condizione perfetta perché il Male sarà stato annientato. Il messaggio di Zoroastro era un’esplicita reazione contro una società dominata da un’aristocrazia guerriera che ricorreva agli uffici dei sacerdoti per aumentare potere, ricchezza e prestigio. Per lo zoroastrismo esiste una divinità suprema, Ahura Mazda, il Bene, creatore del mondo e di tutto ciò che vi è in esso, il suo antagonista è lo spirito malvagio Angra  Mainyu, che sarà alla fine sconfitto dalle forze del bene. Vi sono anche sei divinità minori, chiamate Amesha Spenta (santi immortali). Quando un essere umano muore, viene giudicato in base al suo comportamento in vita. Se le buone azioni superano quelle cattive, la persona attraversa un ponte e va in paradiso ma, se le azioni cattive superano quelle buone, il defunto precipita dal ponte e cade nell'inferno. Zoroastro insegnava anche che un giorno verrà un salvatore che scaccerà il male e riporterà il mondo allo stato di perfezione iniziale. I seguaci dello zoroastrismo venerano la divinità nei templi del fuoco. Un fuoco nel Tempio sacro a Zoroastro a 52 km da Yazd in Iran centrale. E’ acceso continuamente da oltre mille anni. Uno zoroastriano deve pregare cinque volte al giorno (dall’alba a mezzanotte) alla presenza del fuoco. La preghiera è preceduta da abluzioni rituali. Centro del culto è sia il fuoco domestico, custodito in un apposito braciere, sia quello dei templi, che è mantenuto sempre acceso. Maschi e femmine ricevono la medesima iniziazione religiosa. Nascita e matrimonio non comportano cerimonie particolarmente interessanti, mentre le cerimonie funebri sono molto importanti e intendono isolare l’impurità del cadavere e dare un aiuto all’anima. Dopo la morte il corpo, avvolto in un sudario, viene posto su una torre di pietra dove la carne si decompone rapidamente e viene divorata dagli avvoltoi, mentre le ossa si sbiancano al sole e al vento. Oggi alcuni ricorrono alla cremazione elettrica o all’inumazione (in tal caso la bara è posta nel cemento per proteggere la purezza della terra). Le preghiere dei sacerdoti servono per aiutare l’anima nel suo viaggio


dal web

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM