saluto

https://amici-in-allegria.blogspot.it/

giovedì 2 dicembre 2010

I muri della vergogna

Due anni fa in questo periodo abbiamo festeggiato il ventennale della caduta del muro di Berlino ma, quanti ne rimangono ancora da abbattere!

Il Muro di Berlino
Per fermare le fughe di professionisti e lavoratori specializzati che dal regime comunista della Germania Est, si spostavano all'ovest, nella notte tra il 12 e il 13 agosto 1961, a Berlino Est cominciò la costruzione del muro. Inizialmente questo era uno sbarramento di filo spinato, ma già il 15 agosto comparvero gli elementi prefabbricati di cemento. La mattina del 13 agosto i berlinesi dell'Est e dell'Ovest, al risveglio si trovarono separati da una barriera che, oltre a dividere la nazione, sarebbe costata negli anni successivi la vita a 133 persone, ma alcuni dicono più di 200, uccise dalle guardie comuniste mentre cercavano di fuggire verso l'Ovest. Lo smantellamento del muro avvenne il 9 novembre 1989.
Il muro era lungo più di 155 km, il tratto all'interno della città aveva una lunghezza di circa 43 Km. e dopo la costruzione iniziale, fu più volte modificato. Nel giugno 1962 fu costruito un secondo muro all'interno della frontiera per rendere più difficili le fughe, nasceva in tal modo la cosiddetta "striscia della morte". Nel 1965 altra ristrutturazione, che sostituiva le precedenti, fatta con lastre di cemento armato collegate da montanti di acciaio e sormontate da un tubo in cemento. Nel 1975 nuovo muro in cemento armato rinforzato, alto 3,6 metri e composto di 45.000 sezioni prefabbricate, di 1,5 metri di larghezza, più semplici da assemblare rispetto a quelle precedenti. Dal 1975 la "striscia della morte" fu fortificata con trincee, recinzioni, trenta bunker, più di 300 torri con uomini armati e una strada illuminata per il pattugliamento lunga 177 km.
Il 9 novembre 1989, dopo alcune settimane di disordini, il Governo della Germania Est annunciò che le visite in Germania e Berlino Ovest sarebbero state permesse. Immediatamente una moltitudine di cittadini dell'Est si accalcò alle porte di transito o scavalcò il muro per raggiungere gli abitanti della Germania Ovest. Durante le settimane successive piccole parti del muro furono demolite e portate via dalla folla e dai cercatori di ricordi. Oggi solo poche centinaia di metri del famigerato muro, sono rimasti a ricordare il periodo della divisione e della guerra fredda, La caduta del muro di Berlino aprì la strada per la riunificazione tedesca che terminò formalmente il 3 ottobre 1990.              

 I muri della vergogna esistono ancora nel mondo!

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM