saluto


domenica 6 marzo 2011

immagine web
Amici... 
Ho amici che non sanno quanto sono miei amici. 
Non percepiscono tutto l'amore che sento per loro né quanto siano necessari per me.
L'amicizia è un sentimento più nobile dell'amore.
Questo fa sì che il suo oggetto si divida tra altri affetti, mentre l'amore è imprescindibile dalla gelosia, che non ammette rivalità.
Potrei sopportare, anche se non senza dolore, la morte di tutti i miei amori, ma impazzirei se morissero tutti i miei amici!
Anche quelli che non capiscono quanto siano miei amici e quanto la mia vita dipenda dalla loro esistenza...
Non cerco alcuni di loro, mi basta sapere che esistono. Questa semplice condizione m’incoraggia a proseguire la mia vita.
Ma, proprio perché non li cerco con assiduità, non posso dir loro quanto io li ami. Loro non mi crederebbero.
Molti di loro, leggendo adesso questa "crônica" non sanno di essere inclusi nella sacra lista dei miei amici.  Ma è delizioso che io sappia e senta che li amo, anche se non lo dichiaro e non li cerco.
E a volte, quando li cerco, noto che loro non hanno la benché minima nozione di quanto mi siano necessari, di quanto siano indispensabili al mio equilibrio vitale, perché loro fanno parte del mondo che io faticosamente ho costruito, e sono divenuti i pilastri del mio incanto per la vita.
Se uno di loro morisse io, diventerei storto.
Se tutti morissero io, crollerei.
E' per questo che, a loro insaputa, io prego per la loro vita.
E mi vergogno perché questa mia preghiera è in fondo rivolta al mio benessere. Essa è forse il frutto del mio egoismo.
A volte mi ritrovo a pensare intensamente a qualcuno di loro.  Quando viaggio e sono di fronte a posti meravigliosi, mi cade una lacrima perché non sono con me a condividere quel piacere...
Se qualcosa mi consuma e m’invecchia è perché la furibonda ruota della vita non mi permette di avere sempre con me, mentre parlo, mentre cammino, vivendo, tutti i miei amici, e soprattutto quelli che solo sospettano o forse non sapranno mai che sono miei amici.
Un amico non si fa, si riconosce.

(Vinìcius De Moraes)

5 commenti:

  1. Ciao caro Enrico.
    Amo la bossa nova e di conseguenza quest'autore e poeta.
    L'amicizia è importante e spesso viene fraintesa o peggio ripudiata. Ammetto che a volte ho visto finta amicizia ma non m'importa, quello che più mi interessa è donarla sempre con sincerità.
    Ti dedico questa, spero che ti piaccia e soprattutto spero di riuscire a mandartela, ciao.https://www.google.com/search?q=vinicius+de+moraes+tristeza&oq=vinicius+de+moraes+tr&aqs=chrome.1.69i57j0l3.2463j0j4&client=tablet-android-google&sourceid=chrome-mobile&espv=1&ie=UTF-8

    RispondiElimina
  2. Forse non sono riuscita a mandati il link. Però se hai YouTube prova a digitare Vinicius de Moraes Tristeza. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza veri amici sinceri e disinteressati, la nostra esistenza sarebbe veramente molto triste.
      Anche a me piace Vinicius de Moraes e il link funziona benissimo. Grazie Pia
      Buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. Boa Noite:
    Gostei imensamente da sua postagem
    onde você coloca a amizade verdadeira em forma do maior amor ,
    que pode existir depois dos nossos pais e irmãos.
    Quero que saiba você apesar da distancia tem um cantinho no meu coração.
    Deus abençoe sua semana beijos daqui do Brasil.
    Evanir.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Evanir. L’amicizia sincera è uno dei sentimenti più nobili dell’animo umano.
      Buona Settimana un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM