saluto

martedì 24 maggio 2011

Alfonsina Strada ciclista italiana

Alfonsina Strada  ciclista italiana
Alfonsina Morini in Strada nacque il 16 marzo 1891 a Riolo di Castelfranco Emilia, era la secondogenita di una  famiglia molto povera e numerosa. Appassionata di ciclismo conobbe Bartali e Coppi e ottenne numerosi premi e riconoscimenti. Dopo aver vinto la sfida con la famosa Carignano fu considerata la "miglior ciclista italiana". Nel 1911 stabilì il record mondiale di velocità femminile con oltre 37 km/h (i primati femminili diventarono ufficiali solo dal 1955).
Alfonsina passò alla storia perché gareggiò quasi sempre in competizioni maschili. Partecipò al Giro di Lombardia e al Giro d'Italia del 1924 correndo con campioni  come Costante Girardengo, Gaetano Belloni, Philippe Thys, Henri Pélissier.
Il giro del'1924, vinto dall'italiano Giuseppe Enrici
, secondo Federico Gay con quasi un'ora di distacco, si svolgeva in 12 tappe per un percorso complessivo di 3613 km, novanta i ciclisti alla partenza. Alla fine  solo 30 corridori raggiunsero il traguardo, più tre che arrivarono fuori tempo massimo; Alfonsina fu tra questi.
Il mondo sportivo, dimenticò in fretta Alfonsina che finì la carriera esibendosi negli spettacoli da circo, negli ultimi anni aprì un negozio di biciclette divenuto in  seguito una scuola di ciclismo. È morta per infarto il 13 settembre 1959, all'età di 68 anni, mentre cercava di far partire la sua moto Guzzi.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM