saluto

giovedì 5 gennaio 2012

Rhinopithecus bieti - la scimmia con i 'labbroni'


Rhinopithecus bieti
Il rinopiteco bruno noto come rinopiteco nero o dello Yunnan, è conosciuto anche come scimmia dal naso camuso, per il naso rivolto all'insù che spicca sul loro muso tondo con grosse labbra rosse, che conferisce a quest’animale un’espressione caratteristica. (forse vanno dallo stesso chirurgo estetico di certe dive).

Questo rinopiteco ha pelliccia folta, la lunghezza varia tra i 51 e gli 83 cm, cui si aggiunge una coda tra i 55 e i 97 cm. La specie, endemica della Cina, è a rischio estinzione. Tra i primati è quello che vive in un ambiente estremo, abita nella provincia cinese dello Yunnan, in foreste di conifere e latifoglie su montagne appartenenti alla catena himalayana al confine con il Tibet. L'altitudine maggiore registrata da un gruppo di questi primati sono 4700 s.l.m. Fino agli anni '90 queste scimmie erano quasi sconosciute, poiché trascorrono la loro vita sugli alberi, vivono su pendii scoscesi in un ambiente inospitale e si spostano in gruppi su vaste aree in cerca di licheni aghi di conifere, germogli di bambù, frutta e foglie. Nonostante oggi il loro habitat faccia parte di una riserva, ne sopravvivono solo 17 gruppi con una popolazione totale di poche centinaia di animali. Dopo un periodo di gestazione di 200 giorni nasce un solo piccolo alla fine della primavera o all'inizio dell'estate. I giovani diventano completamente maturi tra i cinque e i sette anni di età.

3 commenti:

  1. forse è vero,i chirurghi plastici si possono aver ispirato a loro...^_^
    Buona giornata

    RispondiElimina
  2. Caro Enri, in effetti stanno meglio queste scimmie di quelle che scimmiottano in tv...

    RispondiElimina
  3. In effetti non conoscevo questi primati è mi ha colpito una loro foto vista in rete.
    ciao Lu
    ciao Gianna
    Vi abbraccio, buona serata.
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM