saluto

lunedì 27 febbraio 2012

L'incredibile nido del passero repubblicano

L'enorme nido del passero repubblicano
Il passero repubblicano (Philetairus socius), diffusissimo in Africa, vive in enormi stormi, è simile ai nostri passeri e costruisce incredibili nidi comunitari sugli alberi, in particolare sulle acacie. Il nido può raggiungere il diametro di tre o quattro metri e il peso di centinaia di chili, specie quando è bagnato dalla pioggia. Questo tipo di nido è formato da un’unica struttura, provvista di numerose camere, può ospitare anche un centinaio di coppie, qualche volta è sfruttato anche da una ventina di specie di uccelli diversi poiché offre un'eccellente protezione alle variazioni climatiche.
Il nido condominio è ovviamente costruito dall'intera comunità di passeri che lo fissano a un grosso ramo. Prima costruiscono un “tetto” usando ramoscelli robusti, sotto si costruiscono numerose singole camere con l'ingresso rivolto verso il basso. Quando al tramonto tutti rientrano nel nido, qualche volta si vedono uccelli contendersi un singolo nido per ripararsi durante la notte, ma quando ci sono dei piccoli, la camera interessata, è usata solo dai genitori. Può succedere che il ramo, al quale è fissato il nido, si spezzi per il troppo peso, in tal caso il mega nido è abbandonato, anche se ci sono delle uova, e tutto lo stormo ne costruisce uno nuovo.

10 commenti:

  1. Sembrano glia architetti di Dubai.
    Crisstiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è solo un drittata per non pagare la nuova tassa sugli immobili l'IMU
      Dolce notte Cristiana
      enrico

      Elimina
  2. Caro Enrico non conoscevo questo tipo di passero repubblicano, è molto costruttivo e molto laborioso costruire dei nidi così enormi.
    Buona giornata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissimo Tomaso buona giornata
      enrico

      Elimina
  3. Che dire, Enri.

    Perfetti ingegneri!

    Abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari gli chiedo se mi fanno una baita in montagna:-)
      Buona serata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Che bellissimo post.. allora io non conosceva il passero repubblicano, ma ho la certezza di non essere l'unica.. poi quanti animali sono su questa terra di cui non abbiamo mai sentito di palare, e altri tanti che non conosce ancora nessuno.. caro Enrico ti auguro una serena giornata in amicizia Rebecca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo con deforestazioni inquinamento, disboscamenti e pesticidi, alcune specie rischiano di sparire prima che l'uomo le abbia scoperte
      buona serata Rebecca un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Molto curiosa la costruzione di questo mega nido.

    RispondiElimina
  6. Frase fatta ma...la natura non smette mai di stupire.
    Ciao Cavaliere
    buona serata
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM