saluto

giovedì 5 aprile 2012

Le Grigne e la “Ghiacciaia di Moncodeno”


Le Grigne e la “Ghiacciaia di Moncodeno”
Le Grigne sono delle bellissime montagne conosciutissime da tutti gli alpinisti lombardi. Distano poche decine di chilometri da Milano e si raggiungono percorrendo la statale per Lecco, si prosegue poi verso la Valtellina, per giungere all'Alpe Cainallo, da dove partono le escursioni sulla Grigna Settentrionale. Tra le grotte per gli speleologi, le più conosciute sono la grotta del Cainallo e la ghiacciaia di Moncodeno (si trova a 1680 m.) dove le tradizionali sculture create dal calcare, sono sostituite dal ghiaccio che crea uno scenario in continuo mutamento. Nella ghiacciaia di Moncodeno grazie all'accumulo di neve invernale, anche in estate, la temperatura è molto bassa e l’acqua di stillicidio crea stalattiti e stalagmiti di ghiaccio. All’interno lo spettacolo è quasi irreale e fiabesco, vi sono stalagmiti di ghiaccio di grandi dimensioni dalle forme misteriose soprattutto se illuminate dalle lampade dei caschi. Questa cavità attirò nel passato la curiosità di scienziati, esploratori e visitatori occasionali, tra i quali l’abate Antonio Stoppani e forse anche Leonardo da Vinci, durante un soggiorno a Lecco.
Nei tempi antichi il ghiaccio era trasportato, nel periodo estivo, addirittura fino a Milano per rifornire le case dei nobili. Tagliato in blocchi, imballato nella paglia era portato a dorso di muli fino a Mandello, caricato sulle barche, raggiungeva Lecco, dove veniva messo sui carri per Milano.

11 commenti:

  1. Molto interessante caro Enrico, non ne avevo mai sentito parlare, ciao e buona giornata.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona giornata caro Tomaso
      enrico

      Elimina
  2. Ciao Enri, quale maestosità in queste immagini e quanto sa offrire la natura agli esseri umani!!!
    Buona Pasqua a te e ai tuoi cari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Serena Pasqua di pace ed amore a te ed ai tuoi cari
      Ciao Sciarada buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. Risposte
    1. Il luogo è suggestivo, io trovo incredibile che trasportassero il ghiaccio fino a Milano
      Ciao Cavaliere buona giornata e auguri di una serena Pasqua
      enrico

      Elimina
  4. Ogni volta che passo da quelle parti rimango incantato a rimirarmi le Grigne!
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nelle giornate limpide le Grigne da Milano si vedono benissimo,sembra ti poterle quasi toccare, e suggestivo vederle stagliarsi contro il cielo.
      Ciao Adriano auguri di una buona Pasqua
      enrico

      Elimina
  5. ciao
    interessante, non sapevo del ghiaccio.
    Ho visto da vicino la grigna....quella piccola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roby non è una grotta che si visita da soli meglio ci sia una guida.
      Ciao buona Pasqua
      enrico

      Elimina
    2. hai ragione. Sempre meglio che ci sia un esperto. Da soli si rischia di andare incontro a dei pericoli.

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM