saluto

venerdì 18 maggio 2012

Pesce palla e la specialità culinaria «Fugu»


Pesce palla e  «Fugu»
 Il pesce palla appartiene alla famiglia Tetraodontidae, comprende 185 specie, vive nei mari tropicali ma talvolta si può trovare anche nel Mediterraneo. Ha un corpo ovale, coperto da innumerevoli piccoli aculei, la specie più grande può raggiungere i 6,5 kg di peso, con una lunghezza fino a 60 cm. Le placche dentali, che ricordano il becco di un pappagallo, sporgono oltre la bocca, può mordere in modo doloroso. Questo pesce si nutre di molluschi e crostacei, con il suo becco è in grado di frantumare le conchiglie e i coralli. Quando è in pericolo, ingurgita rapidamente grandi quantità di acqua e si trasforma in una palla irta di aculei, diventando una preda difficile anche per i pesci più grandi. Quando il pericolo è passato, si sgonfia. Concentrato particolarmente nel fegato, ha un veleno molto più potente del cianuro, la tetradotossina, una neurotossina che blocca la funzione respiratoria.  Nel diario di bordo del capitano James Cook (1728- 1779) si legge che in un'occasione la sua ciurma mangiò le carni del pesce palla pescato nei tropici, i rimasugli del pesce, pelle, fegato e gonadi furono dati ai maiali. L'equipaggio sperimentò ottundimento e mancanza del respiro, mentre il mattino dopo i maiali, caricati a bordo per avere carne fresca, furono trovati tutti morti. La tossina fu isolata per la prima volta nel 1909 dallo scienziato giapponese Dott. Yoshizumi Tahara.
In Giappone la carne del pesce palla oltre ad essere molto costosa, è anche molto apprezzata. Solo cuochi diplomati, però, sanno eliminare il veleno che è al suo interno, sembra che il segreto sia lasciare un po’ di quella tossina sufficiente a dare una leggera euforia e un po’ di formicolio alle labbra e alla lingua. Il piatto più popolare è Fugu sashimi, chiamato anche Fugu sashi o Tessa, affettato in modo molto sottile, decorato e preparato in modo da ricordare il crisantemo. Recentemente lo chef Takeshi Yasuge di un ristorante di Tokyo famoso per il suo «Fugu», vanta due stelle Michelin, si è visto ritirare la licenza per cucinare il pesce palla, dopo che una cliente è finita in ospedale.
In Italia il commercio del pesce palla a scopo alimentare è vietato dal 1992. Nel 1977 ci furono dei casi d'intossicazione a causa di alcune code di pesce palla erroneamente inserite in una partita di rane pescatrici decapitate (code di rospo). In un sito ho letto che ci furono anche tre morti, non so se è vero.




19 commenti:

  1. a me piace tantissim il sushi,ma nn so se mi fiderei col pesce palla ! forse... !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia credo sia meglio limitarsi al sushi.
      Ciao buon fine settimana un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Non accetterei nel modo più assoluto di mangiare il pesce palla. Hai visto mai ....?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se tutto ciò che ho letto è vero, ho l'impressione che mangiare quel pesce sia quasi una sciocca sfida.
      Ciao Krilù buon fine settimana, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. Enri, non se ne parla proprio.
    Giusta la decisione di vietarne il commercio in Italia.

    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non lo mangerei nemmeno se me lo regalassero :-)
      Ciao Gianna buon fine settimana, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Hanno fatto bene ha vietarlo io non lo mangerei mai
    ciao Enrico buon weekend,
    Tiziano.

    RispondiElimina
  5. Mangiare quel pesce a mio avviso è come impasticcarsi, per vedere che effetto fa; poi magari ci scappa il morto.
    Ciao Gianna buon fine settimana, un abbraccio.
    enrico

    RispondiElimina
  6. Caro Enrico eccomi di nuovo dopo la mia lunga assenza spero di rimanere a lungo.
    Complimenti per guesto bel post molto interessante per chi ama mangiare pesce.
    Buon fine settimana caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere leggerti e sono felice che tu stia bene.
      Ciao Tomaso un caro saluto, buon fine settimana
      enrico

      Elimina
  7. Risposte
    1. Ciao Adriano buon fine settimana
      enrico

      Elimina
  8. Una bella roulette russa mangiarlo... meglio una bella sogliola ^-^
    Albero

    RispondiElimina
  9. Condivido pienamente, mi fa piacere vederti fra i miei lettori.
    Buon fine settimana Gente Comune
    enrico

    RispondiElimina
  10. Ciao Enri, capisco il brivido di vivere pericolosamente, però preferisco la sana dieta mediterranea!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sciarada, lascio i brividi culinari agli altri io piuttosto mi faccio una pizza ;-). buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  11. non ho mai assaggiato il sushi ma le foto sono eccezionali!

    RispondiElimina
  12. Vedere filmati o foto che mostrano come presentano il Fugu, è uno spettacolo, ma rischiare di morire per assaggiare del pesce mi sembra assurdo. Meglio la cucina mediterraneo o al massimo il sushi se uno vuole provare. Ciao Simo buona giornata, un abbraccio.
    enrico

    RispondiElimina
  13. Navigando attraverso questa tua rubrica sugli oceani, ho notato con dispiacere ke non affronti mai il problema del loro sistematico impoverimento a livello di pesci in pericolo di estinzione, tipo tonni, squali, ecc... ed anke nel nostro stesso Mediterraneo, la situazione è gravissima ! Senza contare l'inquinamento delle acque, giunto a livelli extremi, la pesca illegale, ecc...
    Ed a proposito di quest'ultimo post, spero vivamente ke ogni maledetto asiatico, come responsabile della maggior parte dei mali, sia oceanici ke planetari, resti avvelenato nel tentativo di mangiarsi persino 1 dei poki pesci pericolosi... peccato ke non siano tutti quanti velenosi, così forse si riuscirebbe a preservare i mari con qualke abitante ancora in vita !!!

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM