saluto


lunedì 18 giugno 2012

La falsa leggenda di Gesù in India


La falsa leggenda di Gesù in India
Nell'Islam Gesù è nominato diverse volte, nel Corano con il nome di Gesù figlio di Maria (Maryam in arabo). Secondo la tradizione Islamica, Gesù non è il Figlio di Dio ma un profeta molto importante che ha preparato la venuta di Maometto. Il suo nome, come quello di Maometto, è sempre accompagnato dalla frase "Su di lui la benedizione di Allāh". I miracoli che Gesù ha fatto e la sua sapienza sono attribuiti al volere di Allāh. Ciò che l’Islam non accetta è la morte in croce e la resurrezione di Cristo. C’è chi sostiene che Gesù visse in India da quando aveva 13 anni sino a 30 circa (anni di cui i Vangeli non parlano) e non fu crocefisso, ma riuscì a fuggire dalla Palestina per tornare in India, dove visse molti anni e morì ultracentenario. Questa tesi insostenibile perché non ci sono assolutamente prove concrete, è supportata da alcuni scrittori e dal movimento degli Ahmadi di Qādyān e di Lahore, che lo stesso Islam considera eretico. Quasi certo, invece, che S. Tommaso abbia raggiunto quei luoghi nel suo pellegrinare per portare la parola di Cristo. Per curiosità la tomba dove secondo questa leggenda sarebbe sepolto Gesù, il profeta venuto dall'occidente, si trova a Srinagar, nel Kashmir.
La tradizione Islamica dice che Gesù tornerà sulla terra il “Giorno del Giudizio Finale” e apparirà nella moschea degli Omayyadi di Damasco dove si erge il "minareto di Gesù" (manār ʿĪsà.)

Per non farci mancare nulla. C’è una tomba di Cristo anche in Giappone


18 commenti:

  1. Ciao Enrico alle volte più che religione si tratta solo di soldi buona giornata
    Tiziano.

    RispondiElimina
  2. Ciao Tiziano che ci fai in rete? Ti credevo " infangato" alle terme :-)
    Se lo vuoi prendi il mio premio simpatia.
    Ciao buona vacanza
    enrico

    RispondiElimina
  3. Caro Enrico, ogni leggenda ha il suo fascino poi se si pensa che sia sicuramente falsa ma è sempre interessante vedere la fantasia dello scrittore.
    Buona giornata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È certo che l'Apostolo Tommaso sia andato in India dicono sia morto a Mylapore.
      Dire che anche Gesù sia stato da quelle parti certamente accresceva l'interesse della gente. Figurati che volevano fare l'esame del DNA di quei resti per avere il DNA di DIO. Sai quanti soldi avrebbero fatto scrivendo montagne di libri in proposito?
      Ciao caro Tomaso buona giornata
      enrico.

      Elimina
  4. Ciao Enrico, ho sentito questa tesi al riguardo di Gesù, io non so se Gesù era il figlio del nostro Creatore, ma credo che Gesù era mandato dal nostro Creatore.. poi per me è più fondamentale credere in DIO, perchè da LUI e il nostro supremo... ti abbraccio Pif

    Aproposito del mio post.. Tatanka ama scavare bucchi, ma questo sarebbe anche per le troppo hahahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che per un credente non abbia nessuna importanza come chiami il Creatore.
      ..... Io Tatanka la terrei d'occhio nelle foto è proprio sotto l'arco. ahahah
      Ciao Pif buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Povero Cristo....
    Sembra la storia dell'ebreo errante, speravo che almeno lui avesse un posto nel mondo.
    Ciao, buon lunedì

    RispondiElimina
  6. Ha più di un posto, minimo, che io ricordi, ne ha almeno quattro. Il Santo Sepolcro(la vera tomba). Poi nel tempo gli hanno attribuito una tomba a Gerusalemme, una in Giappone, una in Cina. Non mi meraviglierebbe se ce ne fosse una anche sulla Luna.

    RispondiElimina
  7. Ciao Enri, ogni uomo ha la necessità di raccontarsi le cose a modo proprio ed ecco che nascono le leggende da una base comune che si espandono poi per varie vie!
    Sorridente giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo ammettere che alcune persone sono veramente fantasiose :-)
      Ciao Sciarada, buona giornata un abbraccio.
      enrico

      Elimina
  8. Risposte
    1. La storia secondo la quale Gesù è vissuto molti anni in India ed è stato sepolto in quei luoghi l'ho sentita per la prima volta in TV.
      Mi sarebbe piaciuto sapere se in quegli anni si spostavano a cavallo o usavano i voli Low Cost :-). Usa la nostra compagnia e ... viaggi da Dio.
      Ciao Adriano buona giornata
      enrico

      Elimina
  9. Risposte
    1. Gesù ne ha sopportate di molto peggio. Se da lassù legge Internet sorride.
      Ciao cara Gianna buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  10. Ah, questa del Giappone mi mancava proprio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi giapponesi! Bisogna ammettere che hanno organizzato tutto molto bene, c'è anche un'adeguata segnaletica stradale.
      Ciao Adriana buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  11. Avevo letto anch'io sull'India e sulla Cina, ma non sapevo che centrasse anche il Giappone. Penso si tratti di una montatura, ma, se fosse vero, vorrebbe dire che la religione cattolica si basa su un falso avvenimento. Non credo che a quel tempo le persone fossero così distorte da creare tutta una storia. Ciao ed a presto.

    RispondiElimina
  12. Se consideriamo che in alcuni luoghi, ancora oggi, pensino che Gesù sia il nome e Cristo il cognome del figlio di Maria, non è difficile immaginare che abbiano confuso o abbiano tradotto male i nomi di apostoli e discepoli che realmente sono stati in India, Cina, Tibet, Giappone eccetera.
    Ciao Elio buona serata
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM