saluto


venerdì 6 luglio 2012

Da: Il vento tra le canne William Butler Yeats


Se avessi il drappo ricamato del cielo,
intessuto con l'oro e l'argento della luce,
i drappi dai colori tenui e scuri del giorno e della notte
e le mezze luci dell'alba e del tramonto,
stenderei quei drappi sotto i tuoi piedi:
invece, essendo povero, ho soltanto i miei sogni;
e i miei sogni ho steso sotto i tuoi piedi;
cammina leggera, perché cammini sui miei sogni.

****
 “Had I the heavens' embroidered cloths,
Enwrought with golden and silver light,
The blue and the dim and the dark cloths
Of night and light and the half light,
I would spread the cloths under your feet:
But I, being poor, have only my dreams;
I have spread my dreams under your feet;
Tread softly because you tread on my dreams.” 

― W.B. Yeats, The Wind Among the Reeds 1899

10 commenti:

  1. molto bella,anzi bellissima!

    Ps
    non ho trovato l'altra versione del mio blog...
    Lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucia, buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Risposte
    1. Ho scoperto casualmente questo poeta, la traduzione però non mi soddisfa molto.
      Ciao Gianna buona giornata e buone vacanze
      enrico

      Elimina
  3. Che bella !!
    Ma i sogni sono così fragili
    ....speriamo che la fanciulla non li distrugga...
    Ciao, buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che la ragazza abbia un passo lieve perché a volte i sogni aiutano a vivere.
      Ciao Keiko buona giornata e buone vacanze
      enrico

      Elimina
  4. Distillato di puro, sincero romanticismo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà il caldo dell'estate che mi scioglie:-)
      Ciao Adriano buona giornata e buone vacanze
      enrico

      Elimina
  5. Ciao, sono passata ad invitarti ad un post di massa; se passi da me e leggi questo articolo capirai il perché

    http://iltemporitrovatodiantonella.blogspot.it/2012/07/timbuctu.html?
    > utm_source=BP_recent


    stanno distruggendo qualche cosa che appartiene al patrimonio dell’umanità, ma nessuno ne parla, se vuoi aiutaci a spargere la voce e a sollevare un “polverone”.
    Oggi leggi l’articolo sul mio blog poi, se ti va invita quante più persone puoi a leggerlo inviando loro questo commento, poi, sempre se ti va, martedì 10/07 passa da me, copia il post che pubblicherò e mettilo sul tuo blog,se lo facciamo tutti insieme e ci aiutate a spargere la voce aumentiamo la portata e possiamo far sapere a tutti quello che sta succedendo , perciò , se potete fate girare questo commento. L’intento è quello di creare un fenomeno di massa che permetta di far trapelare la notizia il più possibile, nel nostro piccolo vogliamo dare un contributo, se ti va aiutaci anche tu. Collabora con me in questa opera di sensibilizzazione Audrey autrice del blog Borderline.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo lo scempio continua. Io avevo fatto un post molto tempo fa su Timbuctù.
      http://amici-in-allegria.blogspot.it/2010/11/timbuktu.html
      Ciao Antonella buona giornata e buone vacanze
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM