saluto


venerdì 16 novembre 2012

Salsa wasabi - Wasabia japonica


Wasabia japonica - salsa wasabi
La Wasabia japonica conosciuta comunemente come wasabi o ravanello giapponese è una pianta di origine giapponese appartenente alla stessa famiglia del rafano, ravanello e senape.
La pianta cresce in montagna o nelle valli in quota, sia sotto terra che in acqua, ed è proprio in questa forma che viene coltivata. La produzione è abbondante nella provincia montuosa di Nagano, dove è coltivata nel greto dei torrenti in prossimità delle zone fredde.
Della pianta, si utilizzano sia le foglie che il rizoma: le foglie, previa essiccazione, sono impiegate per insaporire molte pietanze, insalate, pane e formaggi. Dal rizoma di questo vegetale grattugiato con grattugie di varia forma e dimensione (le migliori sono quelle fatte con la pelle dello squalo, non rimane il sapore metallico) si ottiene il wasabi una pasta dal sapore molto piccante che è spesso usato per accompagnare il pesce crudo e in particolare, il sushi e il sashimi. Pare che abbia una funzione antibatterica e digestiva, indispensabile quando si mangia il pesce crudo. Le due varietà più diffuse sul mercato sono Wasabi Daruma, di colore verde intenso, e Wasabi Mazuma, di colore più chiaro e più piccante, ma ne sono coltivate molte altre.
La prima volta che si usa il wasabi, se il prodotto è originale, è meglio assaggiarne pochissimo, prima di decidere se utilizzarlo. Dire che il wasabi è solo piccante non rende l'idea, infatti, è detto anche Namida, ossia lacrima proprio perché fa lacrimare. Ovviamente la cosa è molto soggettiva c’è anche chi mangia i peperoncini come se fossero caramelle. :-)
Il wasabi, dato il suo alto costo, si presta a falsificazioni, in commercio, la salsa wasabi si trova sottoforma di polvere (sapore meno pungente) o di pasta. Fresco è tutta un’altra cosa ma è praticamente introvabile in Europa e persino in Giappone non è diffusissimo, perché difficile da conservare. Quello vero è denominato hon-wasabi che significa "wasabi originale". 
Secondo gli studi di un gruppo di ricercatori, il consumo regolare di wasabi sarebbe in grado di alzare la soglia di percezione del dolore. Sembra anche che il wasabi abbia effetti anticoagulanti. 
Essendo particolarmente piccante, il wasabi non dovrebbe essere usato da chi soffre di: colite, ipertensione, emorroidi o prostatite.


15 commenti:

  1. Una strana verdura ma sicuramente buona e salutare, cara Enrico, i tuoi post hanno sempre belle novità. Ciao e buona giornata.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una salsa molto piccante, usatissima nella cucina giapponese, ha un gusto molto particolare.
      Ciao caro Tomaso buon fine settimana
      enrico

      Elimina
  2. Come mi piacciono le salse...e più sono salate...ancora di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa non è salata ma ti lascia a bocca aperta:-)
      Ciao Gianna buon fine settimana, un abbraccio
      enrico

      Elimina
    2. "Salato"nel senso di alto costo...

      Elimina
  3. Ciao Enri, io amo il cibo piccante, faccio infatti largo consumo di peperoncino e del Wasabi devo dire che mi piace anche il colore!
    Allegro fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti piace la roba piccante questa fa per te, guarda la clip :-)
      Ciao Sciarada buon fine settimana un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Non posso che pensare a Wasabi, il bel film con Jean Reno! :)

    RispondiElimina
  5. Leggendo il tuo commento ho pensato bene d'inserire la scena nella quale mangiano il wasabi:-)
    Ciao Adriano buon fine settimana
    enrico

    RispondiElimina
  6. Ciao Enrico deve essere abbastanza piccantina!
    Buon fine settimana

    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si giusto un pochino... vista la clip? :-)
      Ciao Tiziano buon fine settimana
      enrico

      Elimina
  7. Mi e' capitato di assaggiarlo in un ristorante cinese, ora non so se fosse l'originale..., pero'.., mi ricordo che avevo il raffreddore...era tutta intasata......e , poi come per miracolo.., tutto e' passato! come se fosse uno sturalavandini! eheheheehehhe :) un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, mentre il peperoncino si sente sulla lingua il wasabi stimola più la gola e il setto nasale.
      Sfruttando la tua esperienza personale potresti suggerire ai produttori di pubblicizzare il prodotto dicendo: “WASABI insaporisce i tuoi piatti, libera le vie respiratorie e … se proprio non ti piace ci puoi sturare il lavandino”.(^_^)
      Ciao Annastella buon fine settimana, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  8. Ciao mio caro Enrico, ecco una cosa che non lo conoscevo, dico sempre si impara sempre qualcosa di nuovo.. sei una anima buona passi sempre da me :-) ... ti auguro un finesettimana colmo d'amore come sempre ti abbraccio Pif ♥

    RispondiElimina
  9. Visito il tuo blog perché lo trovo interessante.
    Ciao Pif buon fine settimana, un amichevole abbraccio
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM