saluto

https://amici-in-allegria.blogspot.it/

lunedì 21 ottobre 2013

L'amore della mamma non ha prezzo


Il conto
Un giorno, mentre la mamma preparava il pranzo, il figlio undicenne si presentò in cucina con un foglietto in mano. Con aria stranamente ufficiale il bambino pose il pezzo di carta alla mamma, che si asciugò le mani e lesse quanto vi era scritto: 
“Per aver strappato le erbacce dal vialetto: 1€.
 Per aver riordinato la mia cameretta: 1,50 €. 
 Per essere andato a comprare il latte: 0,50 €. 
 Per aver badato alla sorellina (tre pomeriggi): 3 €
 Per aver preso due volte “ottimo” a scuola: 2 €.
 Per aver portato fuori l’immondizia tutte le sere: 1€. 
Totale: 9 €”. 
La mamma fissò il figlio negli occhi teneramente. La sua mente si affollò di ricordi. Prese una biro e, sul retro del foglietto, scrisse: 
“Per averti portato in grembo 9 mesi: 0 €. 
 Per tutte le notti passate a vegliarti quando eri ammalato: 0 €.
 Per tutte le volte che ti ho cullato quando eri triste: 0 €. 
 Per tutte le volte che ho asciugato le tue lacrime: 0 €. 
 Per tutto quello che ti ho insegnato giorno dopo giorno: 0 €. 
 Per tutte le colazioni, i pranzi, le merende, le cene, e i panini che ti ho preparato: 0 €. 
Per la vita che ti do ogni giorno: 0 €”. 
Quando ebbe terminato, sorridendo la mamma riconsegnò il foglietto al figlio. Quando il bambino ebbe finito di leggere ciò che la mamma aveva scritto, si commosse, girò il foglio e sul suo conto scrisse: “Pagato”. 
Poi saltò al collo della mamma e la sommerse di baci. 
Quando nei rapporti personali e famigliari si cominciano a fare i conti, è tutto finito. L’amore o è gratuito o non è amore.

Questo racconto è pubblicato in diversi posti ma non ho trovato l'autore

19 commenti:

  1. E' bellissimo questo post Enrico!
    Te lo dico senza retorica...davvero!
    Mentre leggo sento salire la commozione...e scendere una lacrima...beh sarà perché è lunedì mattina e si è predisposti alla tristezza!

    Ciao

    RispondiElimina
  2. vabbeh...non volevo scriverlo, ma ci ho ripensato...
    sarà perché io credo di non aver avuto il tempo di..."pagare il mio conto...alla mia mamma"

    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho avuto la fortuna di avere mia madre accanto per molti anni. Non sempre quando si è giovani si apprezza nel modo giusto ciò che i nostri genitori fanno per crescerci. Spesso ci accorgiamo di quanto fossero importanti, solo quando ci vengono a mancare.
      Buona giornata Pino
      Enrico

      Elimina
  3. Quanto mi è mancata la mia mamma fin dall'infanzia...

    Abbraccio, Enri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per una bambina deve essere molto triste non avere accanto una persona così importante durante la crescita.
      Buona giornata Gianna, un abbraccio
      Enrico

      Elimina
  4. "Mamma" ogni volta che pronuncio questa parola per me è una grande emozione... L'ho persa che era giovane ed è come se mi manca sempre qualcosa nella mia vita.
    Buon lunedì Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente la mamma è importantissima per tutti e credo che per una donna lo sia anche più che per un uomo.
      Buona giornata Francesca, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Avercela avuta una mamma vicino… altro che presentarle il conto…
    Conoscevo questa bella storia Enrico, ma è sempre emozionante leggerla, grazie.
    Un abbraccio e buona settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso solo immaginare cosa significhi non avere una mamma vicino. Per ciò che riguarda questo post io ormai certe volte non ricordo nemmeno cosa ho già pubblicato. Infatti, mentre facevo la presentazione mi sono accorto che stavo per ripubblicare
      questo racconto
      buona giornata Betty un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. Bellissimo post Enrico.... Purtroppo l'ho persa anch'io giovanissima, mi manca e vorrei averla vicino.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non scopro certo l'acqua calda ma leggendo i commenti, capisco che con il passare degli anni tutti ci rendiamo conto dell'importanza dei genitori, con i quali magari eravamo spesso in conflitto quando eravamo giovani.
      Buona giornata Ale un abbraccio
      enrico

      Elimina
  7. Grazie Enrico, di avercelo fatto conoscere questo bellissimo racconto!
    Direi che è molto interessante caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del commento caro Tomaso. Buona giornata
      enrico

      Elimina
  8. L’amore o è gratuito o non è amore....
    infatti ...ma questo vale anche per chi ci ama ....indipendentemente dai genitori......

    buon inizio settimana enrico ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbara io concordo pienamente con te. L'amore non si "compra". Non è una merce di scambio, '... ti amo se mi dai...’
      Buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  9. Mamma mia, se dovessi calcolare tutto quello che ha fatto mia madre per me (oggi ha 97 anni), dovrei fare un mutuo per rimborsarla. Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È bello avere ancora la mamma accanto. Credo che la stragrande maggioranza delle persone non sarebbe in grado di ripagare i sacrifici fatti dai nostri genitori per crescerci.
      Buona giornata Elio
      enrico

      Elimina
  10. Giusto Enrico, il vero amore viene offerto senza volere niente in cambio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ad un atto d'amore corrispondesse necessariamente una ricompensa, sarebbe un semplice contratto.
      Buona serata Cristina, un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM