saluto


giovedì 12 dicembre 2013

Santa Lucia



Santa Lucia
Santa Lucia nacque probabilmente nel 283 a Siracusa, città della quale è protettrice. Per invocare la guarigione della madre malata, andò in pellegrinaggio al sepolcro di S. Agata a Catania, dove in cambio della guarigione della madre, pronunciò voto di castità. Rinunciò quindi al matrimonio con un pagano al quale era stata promessa e dette tutto ciò che possedeva ai poveri. Il fidanzato che non aveva accettato la sua decisione, la denunciò, accusandola di essere cristiana, in quel tempo i cristiani erano perseguitati.
Lucia fu arrestata e sottoposta a diverse torture; si racconta che al culmine delle sofferenze si strappò gli occhi e li consegnò al suo carnefice. Nonostante tutte le torture, morì per una pugnalata alla gola infertale da un soldato.
Il 13 dicembre sessanta siracusani portano in processione il simulacro argenteo della loro protettrice. Un gruppo di donne precede la statua portando a spalla la "Vara" che contiene alcune reliquie della santa.
Il corpo di Santa Lucia riposa in un'urna di cristallo a Venezia nella chiesa dei SS. Geremia e Lucia.
Le sue ossa non si trovano a Siracusa perché, trafugate dai bizantini, furono portate a Costantinopoli, dove furono poi recuperate dai veneziani.
Dal 1955 il volto della santa è coperto da una maschera d'argento voluta da papa Giovanni XXIII.

****



Santa Lucia e i regali 
 In Svezia il periodo natalizio è molto lungo, i festeggiamenti cominciano con il 13 dicembre festa di Santa Lucia che porta doni e dolci ai bambini. Prima dell'introduzione del calendario moderno (1582) la festa si celebrava il 21 dicembre giorno del solstizio invernale, da cui il detto "S. Lucia il giorno più corto che ci sia". I bambini giravano per il paese recitando filastrocche per favorire la fertilità (umana e del bestiame). Le donne non potevano lavorare. I giovani giravano coperti da lenzuola per fare scherzi mantenendo l'incognito.
Nelle regioni italiane dove i regali li porta Santa Lucia a dorso del suo asinello, è usanza lasciare qualcosa per rifocillarli: una tazza di latte e dei biscotti per la Santa e un po' d'erba e una ciotola d'acqua per l'asinello.

AUGURI A  CHI SI CHIAMA  LUCIA 

11 commenti:

  1. qui da me c'è questa usanza ......più che babbo natale .....arriva santa lucia in groppa all'asinello ......ma la storia vera e propria non la sapevo .......sapevo che era senza occhi...tolti per cercare di non farle guardare il male .....ma lei ci vedeva ugualmente e la dimostrazione era quando ci alzavamo dal letto e trovavamo sempre quel pezzo di carbone che stava a ricordarci delle marachelle che si faceva quando eravamo piccoli poi cmq sempre accompagnato da qualche gioco e dolce .......grazie enrico ......e attento che stanotte potresti trovarti anche tu del carbone ......rido ......non si sa mai .....lei ha occhi ovunque....scherzoooooo......un'abbraccio ......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima volta che mi hanno fatto trovare il carbone, ci sono rimasto male. Non sapevo che era commestibile :-) Naturalmente poi comparivano i giocattoli che erano stati nascosti. Questa notte non ho trovato carbone ... solo carbonella :-) forse non sono stato cattivissimo ahah.
      Buona giornata Barbara un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Mi associo a te caro Enrico, per questi auguri a tutte le nostre amiche di nome Lucia.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Non conoscevo la storia di Santa Lucia, certo che il fidanzato gli voleva un gran bene eh?! Mascalzone!!
    Le storie dei Santi raccontano quasi tutte vite travagliate e di torture, e questa non è da meno…
    Io non ho mai festeggiato questo giorno, forse perchè nelle città dove ho abitano non era usuale…
    Mi unisco a te per fare tanti auguri a tutte le persone che portano questo bel nome, sono ancora in tempo no?… tanto è domani la festa. :-)
    Si dice… “Santa Lucia, il giorno più corto che ci sia” e poi finalmente le giornate cominceranno ad allungare…
    Un abbraccio Enrico, e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi lo chiamiamo Stalking ma la persecuzione delle donne purtroppo esiste da sempre. Ciò che è tragico è che sono passati millenni e certi stronzi, non si possono chiamare uomini, non hanno ancora imparato a rispettare la loro compagna.
      Ciao Betty ora che le giornate cominciano ad allungarsi ti do un abbraccio un po’ più lungo del solito. :-)
      enrico

      Elimina
  4. Bell'omaggio a Santa Lucua.

    Auguri a tutte le Lucia.

    Abbraccio, Enri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Santa Lucia sia una delle figure religiose più conosciute.
      Buona giornata Gianna un abbraccio
      Enrico

      Elimina
  5. bel post Enrico,complimenti.
    Sapevo della storia ma non delle ossa che non si trovano in Sicilia.
    Grazie per gli auguri
    lu

    RispondiElimina
  6. scusa,non so come sia successo,ma rispondentoti dalla posta elettronica è comparso il nome di mio marito Gianni.
    Grazie ancora
    Lu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia ti faccio di nuovo gli auguri …. anche se ti nascondi dietro a tuo marito Gianni ahahah.
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM