saluto

domenica 5 gennaio 2014

Epifania



Epifania
L’Epifania nel IV secolo coincideva con la festa per la nascita di Cristo che si festeggiava il 6 gennaio. La decisione dell’Imperatore Costantino di anticipare la ricorrenza cristiana del 6 gennaio e di farla coincidere con la festa pagana del dio Sole (Deus Sol Invictusdel 25 dicembre, creò una difformità di rituali che perdura anche oggi. La Chiesa Cattolica riservò la festa del 6 gennaio alla celebrazione dell’arrivo dei Magi, e la chiamò festa dell’Epifania. Nel mondo ortodosso l’Epifania (chiamata Teofania) celebra il giorno in cui Gesù fu battezzato nel Giordano e cade sempre il 6 gennaio, tredici giorni più tardi nelle Chiese che seguono il calendario giuliano. Alcuni russi di fede ortodossa in questa ricorrenza si bagnano nelle chiese o nelle acque gelide dei fiumi per commemorare quell'evento.
La Befana è una figura folkloristica nata, dalla probabile tradizione pagana della festa dell’inizio dell’anno, dove la Befana simboleggiava l’anno passato, che lasciava il posto all’anno nuovo.
Secondo la leggenda i Magi non sapendo dove trovare Gesù, chiesero informazioni ad un’anziana signora che però non volle seguirli per portare altri regali. Pentitasi, al mattino preparò un cesto di doni per il Bambinello e andò a far visita nella stalla, ma la trovò vuota. Da quel giorno la Befana gira per il mondo, guardando il volto di ogni bimbo per trovare Gesù Bambino. Alla vigilia del 6 gennaio i bambini appendono le loro calze al camino, o alle finestre, e aspettano il giudizio della Befana che ha il potere educativo di punire i bambini cattivi con i pezzi di carbone. La calza di lana non è un indumento casuale e simboleggia la protezione indispensabile dal freddo invernale, un aspetto fondamentale nella vita dei contadini.

12 commenti:

  1. Buona Epifania anche a te caro Enrico.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Buona Epifania, Enri.

    Non berrò grappa, tranquillo !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Gianna altrimenti come fai a centrare i camini. AHAHA
      Buona serata, un abbraccio.
      enrico

      Elimina
  3. Ho ancora tempo per mettere la calza, lunga spessa di lana grezza e ritornare bambina...
    Chissà!!!!!
    +++++++

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella si deve restare sempre un po' bambini. Controlla bene che la calza non abbia buchi :-)
      Buona serata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Grazie per le informazioni Enrico, ti auguro una buona Epifania, e se vedrai qualche befanina appiccicata ai muri non ti proccupare, noi ci rigeneriamo ogni anno :-)
    Un abbraccio, ciao buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai non ci sono più le brutte befane con le scarpe rotte. Oggi tutte le befanine prima di prendere il volo vanno dal parrucchiere si rifanno il trucco è usano il casco invece del cappellaccio. Sarebbe un peccato vederne qualcuna spettinata :-)
      Buona serata Betty un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Ciao, Buona Befana e Buon Anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Viola ti rinnovo gli auguri di Buon Anno.
      Buona serata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. Ciao Enrico, sempre belli ed interessanti i tuoi post!
    Grazie per la tua visita, Purtroppo le mie registrazioni non sono ottimali dal punto di vista sonoro, ma spero che siano comunque sopportabili:-)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  7. Cristina dal PC si può apprezzare la melodia e l'esecuzione non si può certo pretendere l'alta fedeltà. Le casse sono quello che sono e se poi si usa il portatile è anche peggio. Detto questo ti si ascolta con piacere.
    Buona giornata un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM