saluto

sabato 25 gennaio 2014

Giornata della memoria

Contro tutti i genocidi

In memoria delle vittime di tutti gli eccidi perpetrati nel mondo



*****

Lettera alla madre
frammento

[…] Fili elettrici, alti e doppi,
non ti lasceranno mai più rivedere tua figlia, Mamma.
Non credere alle mie lettere censurate, 
ben diversa è la verità; ma non piangere, Mamma.
E se vuoi seguire le tracce di tua figlia 
non chiedere a nessuno, non bussare a nessuna porta:
cerca le ceneri nei campi di Auschwitz,
le troverai lì. Ma non piangere — qui c’è già troppa amarezza.
E se vuoi scoprire le tracce di tua figlia
cerca le ceneri nei campi di Birkenau:
saranno lì — Cerca, cerca le ceneri 
nei campi di Auschwitz, nei boschi di Birkenau.
Cerca le ceneri, Mamma — io sarò lì!

Monika Dombke, Birkenau, 1943


******

Se tu fossi

Se tu fossi un edelweiss
io scalerei la montagna azzurra
per coglierti
Se tu fossi un fiore acquatico
io mi tufferei nelle verdi profondità marine
per prenderti
Se tu fossi un uccello
io andrei nelle immense foreste
per ascoltarti
Se tu fossi una stella
io veglierei tutte le mie notti
per vederti
Libertà.

Zehor Zerari poeta algerino.


20 commenti:

  1. Parole toccanti di chi ha vissuto gli orrori.

    Mai dimenticare e tramandare gli eccidi di innocenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e bisogna tramandare gli eccidi di innocenti.

      Elimina
    2. Tutte le vittime causate da quel regime di folli avrebbero dovuto insegnare qualche cosa e invece anche oggi milioni di persone lasciano i loro paesi per sfuggire alle persecuzioni di regimi dittatoriali e si rifugiano in enormi campi profughi dove vivono in condizioni disumane. È atroce ammetterlo ma allora come oggi c'è chi giustifica simili nefandezze o finge che non siano mai avvenute. Quando l’uomo imparerà finalmente ad amare e rispettare il proprio fratello?
      Buona giornata Gianna un abbraccio
      enrico

      Elimina
    3. Da qualche parte ho letto che la Storia non ha più allievi.

      Elimina
  2. Grazie Enrico per aver cercato, e trovato, questi versi da brivido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mentre leggevo lo stralcio della lettera che Monika scriveva a sua madre sentivo un brivido lungo la schiena. Quelle frasi ti colpiscono e fanno veramente male. Ho cercato anche la versione completa della lettera ma non l’ho trovata.
      Buona giornata Krilù un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. mai dimenticare.
    Ciao
    Sai la lettera alla madre mi ha commosso molto, da brivido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelle frasi non lasciano certo indifferenti.
      buona giornata Roby un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Risposte
    1. Bisogna ricordare a chi non era ancora nato, quali atrocità può compiere una società malata.
      Buona serata Vincenzo
      enrico

      Elimina
  5. tutti gli anni lascia un brivido nella schiena questi ricordi .....e spero di sentirli sempre ...brividi di orrore ...questo intendo ....buona giornata enrico ...barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo ogni anno c'è qualche mente malata che utilizza questo giorno per mostrare l'idiozia a cui può arrivare un essere abbietto.
      Buona serata Barbara un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. Veramente molto toccanti le parole di Monika alla madre !
    Ma molto bella la poesia sulla libertà !
    Saluti cari , Bianca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La poesia sulla libertà è valida in ogni tempo ed in ogni luogo, è l'urlo di dolore di chi si vede privato della libertà.
      Buona serata Bianca un abbraccio
      enrico

      Elimina
  7. Ciao Enrico, profetiche le parole di Eisenhower! Veritiero il testo di Brecht e di una bellezza che contorce il cuore le due poesie, sei stato grande nella scelta che hai fatto per tenere vivo il ricordo!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosciamo la perfidia che alberga in certe menti malate. Non dovrebbe essere necessaria una ricorrenza particolare per ricordare i crimini di guerra ma ogni volta ci accorgiamo che l'odio razziale è una piaga sempre purulenta.
      Buona serata Sciarada un abbraccio
      enrico

      Elimina
  8. .... per non dimenticare mai ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Specialmente le giovani generazioni devono sapere cosa è successo in quel periodo, a cosa può portare l'intolleranza, l'odio e le atrocità alle quali può giungere una società malata.
      Buona giornata Loris
      enrico

      Elimina
  9. Um post muito marcante e toca nossa alma com sentimento de tristeza por tanto sofrimento, mas nunca devemos esquecer isso para não permitir que se repita.
    Desejo-lhe um ótimo início de semana.
    beijos
    Joelma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Joelma non dobbiamo mai dimenticare che è bastata la politica di una mente malata per provocare la morte di milioni di innocenti. Buona domenica un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM