saluto


sabato 31 maggio 2014

2 Giugno 1946 nascita della Repubblica Italiana


Il 2 Giugno si celebra una fase fondamentale per la storia del nostro Paese uscito dalla seconda guerra mondiale e dal crollo del fascismo.
Tutti gli Italiani, comprese le donne che votavano per la prima volta, furono chiamati alle urne per scegliere, tramite referendum, quale forma di stato darsi fra monarchia o repubblica.
 La percentuale dei votanti, sugli aventi diritto, fu altissima, circa l'89 per cento.
I risultati
Repubblica: voti 12.718.641, percentuale 54,26 %
Monarchia: voti 10.718.502, percentuale 45,72 % 
Schede bianche: 1.146.729 
Schede nulle: 333.905 
Schede contestate: 29.101.
(i dati cambiano leggermente secondo la fonte che li cita)

>Festa della Repubblica e giardini del Quirinale<

14 commenti:

  1. Come mi piacerebbe che le parole del mio amato Presidente Pertini, fossero anche messe in pratica!
    Bacio Arianna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande uomo Pertini! Lui rispettava gli ideali di rettitudine e libertà per i quali aveva letteralmente combattuto e sofferto.
      Buona giornata cara Arianna un amichevole abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. ciao Enrico, leggendo il tuo post mi son reso conto di quanti anni ho in quel lontano 46 ne avevo solo cinque
    come passa il tempo,
    ciao buon due giugno
    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tiziano ti ricordi se eri andato a votare col grembiulino e il fiocchetto azzurro?
      Ciao buona giornata
      enrico

      Elimina
  3. Fu una grande conquista, Enri.

    Abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna felice giornata
      Un affettuoso abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Ohohohoh!!!
    Ma a me questa festa piace tantissimo!
    Siamo riusciti ad avere due cose in una, la pace spero duratura ed il voto femminile.
    Poi si dice che gli italiani non funzionino!
    Quando le cose devono cambiare il coro è sempre unanime. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. È stata una scelta che il popolo italiano ha voluto ed ottenuto democraticamente.
      Ciao Pia buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Peccato che là repubblica venga usata da persone ignobili che fanno solo i loro interessi e quelli delle lobby
    che rappresentano.
    Con danni per tutto il Popolo che là Rispetta. Vittorio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vittorio siamo noi cittadini che con il voto facciamo delle scelte e purtroppo alla fine un popolo ha la classe politica che si merita.
      Buona giornata
      enrico

      Elimina
  6. grande tappa,peccato che democrazia e libertà vengano spesso offese da chi governa,buona settimana Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabe se ci sono persone che imbrogliano il popolo italiano approfittando delle cariche che ricoprono, la colpa è di noi elettori che deleghiamo a rappresentarci candidati che non sono degni di fiducia.
      Buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  7. un bel amarcordo ricordando il passato certo che 45 e 54% non fu proprio consenso unanime :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente, ieri come oggi, molti si abbarbicavano al passato per paura dei cambiamenti o forse per ignoranza, poiché le uniche fonti d'informazione erano quelle del regime. Non dimentichiamoci che uno dei tristemente noti motti di quei tempi era: "Credere obbedire, combattere". Ragionare o dissentire era un'utopia. Che tristezza!
      Ciao Carmine buona giornata
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM