saluto

https://amici-in-allegria.blogspot.it/

sabato 27 settembre 2014

Elenco dei post sui bonsai



Elenco dei miei post sui bonsai trattati nel blog, per i dettagli > cliccare i singoli link


Il Bonsai
Camelia


*****
Una curiosità letta in rete: questo è il bonsai più caro del mondo ha circa 300 anni e costa 100milioni di yen pari a 1,3 milioni di €


Altra curiosità: il bonsai più vecchio è un ginepro di 800 anni

14 commenti:

  1. Quanta bellezza in queste foto dei vari bonsai.
    Grazie caro Enrico di averle condiviso con noi.
    Ciao e buon fine settimana caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto belli ma non credo sia facile ottenere questi risultati.
      Buona domenica caro Tomaso
      enrico

      Elimina
  2. Fantastici!
    Ne ho avuti, certo non così spettacolari, ma ora non ne ho e mi hai fatto venire voglia.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono bellissimi ma devi considerare il fatto che ho scelto le foto dei migliori bonsai esistenti.
      Buona domenica Cristiana
      enrico

      Elimina
  3. Un bell'impegno accudirlo per trecento anni, ma se lo comprano e il bonsai decide di morire visto la veneranda età ? :-)
    Buona domenica carissimo Enrico e un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho aggiunto al post quello che è considerato il bonsai più vecchio, è un ginepro di 800 anni.
      Quello di 300 anni è un ragazzino. Certo sarebbe un grosso impegno se mi dovessi alzare ogni mattina per 800 anni per curare il ginepro bonsai :-)
      Buona domenica Sciarada un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Accipicchia, Enri.

    Sarebbe un buon investimento???

    Mi piacciono molto i bonsai.

    Buona domenica con un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che per ottenere dei bonsai a questi livelli non basti il pollice verde, forse non basta nemmeno tutta la mano verde :-)
      Ciao Gianna buona domenica un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Ho sempre amato i bonsai. Il fatto è che ancora non ho compreso se soffrono.
    Mi danno l'impressione di oppressione, come fossero animali in gabbia.
    Comunque ho provato a curarne qualcuno, mi sono sempre morti.
    Però vedere queste splendide immagini...forse mi sbaglio.
    Ciao Enrico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se alcuni bonsai vivono per secoli forse non soffrono, del resto moltissime delle nostre normalissime piantine d’appartamento in natura raggiungono altezze incredibili. Però penso che i bonsai non siano molto facili da coltivare e soprattutto da plasmare.
      Buona domenica Pia un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. Per coltivare un Bonsai in Giappone seguono i principi dello Zen: naturalezza, semplicità,concentrazione verso l'essenziale, mettendo in primo piano l'armonia tra Uomo e Natura. In pratica sono veri e propri oggetti religiosi, tanto che contemplarne la visione è un pò come per noi raccoglierci in preghiera in Chiesa.
    Prima di riuscire ad "accudirne" uno ne ho fatti morire, ahimè, due...
    Felice serata
    Svetlana Gandini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai provato a coltivare un bonsai perché penso che la cosa più difficile sia fargli assumere una forma aggraziata. I giapponesi sono maestri in questa tecnica come lo sono con l’Ikebana l'arte della disposizione dei fiori recisi. Svetlana grazie per esserti unita ai miei followers buona giornata.
      enrico

      Elimina
  7. Sai se ortensie & bouganville esistono in Bonsai?!
    Ti ringrazio Enri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la buganvillea si possono fare ottimi bonsai. Ho letto che con le ortensie la cosa è piuttosto difficoltosa perché hanno il fiore e anche le foglie troppo grosse rispetto all’esile tronco.
      Ciao Fiore buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM