saluto

venerdì 24 ottobre 2014

Panda rosso o panda minore


Il panda minore o panda rosso, è un mammifero raro (sembra ne siano rimasti circa 10.000 esemplari) lungo 50-60 cm. ha una pelliccia folta, bruno-rossiccia sulla schiena, nerastra sulla pancia. Il muso chiaro ha due strisce scure sotto gli occhi che possono variare fra i vari individui e sono simili a quelle dei procioni. Il naso è nero e gli occhi molto scuri. La coda lunga 30-50 cm  è caratterizzata da anelli di pelo folto di colore giallo-rossiccio e ocra alternati. I maschi pesano dai 3,7 ai 6,2 kg, le femmine dai 3 ai 6 kg. Il panda rosso mangia soprattutto le foglie più giovani e i germogli del bambù ma non disdegna bacche, fiori e foglie di altre specie vegetali e integra la dieta con insetti, uova, piccoli roditori, uccelli. Vive in coppie o in piccoli gruppi, la femmina partorisce in media un cucciolo dopo circa 130 giorni ma  la cucciolata può arrivare anche a 4 o 5 cuccioli. Vive nelle foreste della Cina, del Myanmar settentrionale nel Nepal. La specie è minacciata dalla distruzione del suo habitat, dalla caccia finalizzata al commercio della pelliccia e alla cattura per essere venduto come animale domestico.


18 commenti:

  1. Bellissimi animali, caro Enrico, grazie di averlo condiviso con noi tutti.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao caro Tomaso buon fine settimana.
      enrico

      Elimina
  2. Meravigliosa creatura e l'essere umano ne ha fatto scempio e continua a farlo.
    Speriamo che qualcuno riesca a fermarne l'estinzione.
    Grazie per il video, è anche una creatura molto "elegante".
    Ciao Enrico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L’uomo purtroppo continua imperterrito a distruggere questo nostro pianeta e le creature che lo abitano. Praticamente ogni anno fanno riunioni per decidere un cambiamento di tendenza ed ogni volta ci dicono che gli obiettivi prefissati non sono stati raggiunti.Buon fine settimana Carla un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. giuro che non ne conoscevo nemmeno l'esistenza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carmine non è che ne siano rimasti molti, sono molto carini ma il panda gigante è decisamente più noto :-)
      Buon fine settimana
      enrico

      Elimina
  4. Quanto è bello e morbidone questo panda rosso... ma triste il fatto che ne vengano fatte delle squallide pellicce.

    Saluti Enrico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È inconcepibile che si possano assassinare elefanti per depredarli delle zanne, rinoceronti per avere un inutile corno, tigri o deliziosi animaletti per le loro pellicce… e l’elenco sarebbe lunghissimo.
      Buon fine settimana Lucia un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Animali bellissimi e molto affascinanti ,speriamo nella conservazione della specie. Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono animaletti che si nutrono prevalentemente di bambù, non minacciano nessuno perciò solo la stupidità umana può portarli a l’estinzione. Buona settimana Cettina un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. Non sapevo della loro esistenza perché conoscevo solo il panda normale. Mi rattrista però vederli ammaestrati e dentro degli zoo perché preferirei vivessero nel loro habitat naturale. Purtroppo, come dici tu, questo si sta restringendo e poi non dubito che ci siano dei bracconieri. Luomo non ha ancora capito che la terra gli è stata assegnata per proteggerla e non per sfruttarla, compreso gli animali. Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo si continuano a sfruttare in tutti i modi gli animali che dovrebbero vivere liberi nel loro ambiente naturale. Perché sacrificare la loro libertà? Anche come animali di compagnia ci sono gatti e soprattutto i cani che vivono benissimo con l’uomo.
      Buona settimana Elio
      enrico

      Elimina
  7. Mamma mia quanto e carino questo panda ... la prima foto e dolcissimo... ho visto il video, no mi piace se gli animali vengono sfruttati per attrazione ( tipo circo e anche come qui una spezie di palestra) meglio lasciarli vivere nelle zone aperte non nelle serre.. mi fanno un pò pena chiusi cosi...

    buona domenica caro Enrico... un abbraccio da Pif♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppo spesso vediamo gli animali privati della loro libertà e segregati in spazi angusti. Io giustifico la loro prigionia solo quando sono rimasti feriti e se lasciati liberi nel loro ambiente naturale non avessero nessuna possibilità di vivere.
      Buona settimana cara Pif
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
    2. Un discorso dare un animale le cure, ovviamente serve un spazio ridotto per stre dietro al animale... ma perchè non possano vivere in pace nel loro naturale ambiente.. anche nei Zoo sono sempre in posti che non ha nulla d'affare con la loro natura... poveretti mi fanno tanto pena..

      Elimina
    3. Concordo pienamente col tuo pensiero, gli animali devono vivere liberi non devono essere segregati in spazi limitati dove capita che impazziscano.
      Ciao Pif

      Elimina
  8. Buon giorno Enrico.
    Che bello questo filmato ed anche gli altri.
    Certo che sono proprio pochi...inoltre quello albino è fortissimo, hai visto come si mimetizza tra le rocce?
    Grazie mi è piaciuto molto.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono veramente molto carini questi animaletti, sarebbe una tragedia se l’egoismo e l’avidità umana causassero la scomparsa della specie.
      Buona settimana Pia ti abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM