saluto


giovedì 19 febbraio 2015

Cracking Art a Milano


Cracking Art  [mostra: Welcome to the (City) Jungle]
Milano è stata pacificamente invasa da animali giganti: chiocciole, rane, suricati, rondini, lupi, realizzati in plastica colorata e riciclata. Trattasi di una mostra di 'Cracking art', che resterà negli spazi pubblici fino al 25 marzo. Il termine 'Cracking Art' deriva dal verbo inglese to crack e secondo quanto dichiarato dagli artisti: "Cracking è il divario dell'uomo contemporaneo, dibattuto tra naturalità originaria e un futuro sempre più artificiale". 
Il Cracking Art è un movimento artistico fondato nel '93 con la volontà di rompere con il passato ed  è attualmente composto da: Renzo Nucara, Marco Veronese, Carlo Rizzetti, Alex Angi, Kicco, William Sweetlove. Si tratta di sei artisti internazionali che hanno dimostrato l'intenzione di modificare la storia dell'Arte attraverso un forte impegno sociale e ambientale unito ad un rivoluzionario, innovativo uso di materiali plastici. Cracking Art è oggi conosciuto in tutto il mondo grazie a imponenti installazioni pubbliche che sono esposte nei luoghi più vari, da quelli deputati all'arte a quelli della vita quotidiana, dai supermercati alle autostrade. Le istallazioni sono state realizzate in città come Milano, Roma, New York e Sidney, solo per citarne alcune.

>Milano< clik

20 commenti:

  1. Ooohhh!!! Ma sono splendide!
    Quest'arte l'apprezzo molto, ma solo se mi da' sensazioni piacevoli. Non so perché, forse mi dona positività.
    Per fortuna arrivano anche in Italia e non solo all'estero.
    Baci Enrico e grazie per questa bella notizia artistica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le opere di questo gruppo erano già apparse in vari punti della città, questo è un ritorno che dona colore e allegria anche agli uffici della regione Lombardia.
      Buona giornata Pia un affettuoso abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Veramente bello e interessante caro Enrico, peccato che sia l'ontano da Milano.
    Ciao e buon pomeriggio caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao caro Tomaso probabilmente prima o poi avrai occasione di vederle in qualche località della Svizzera.
      Buona giornata
      enrico

      Elimina
  3. E io ringrazio te caro Enri per averci fatto conoscere questa bella realtà artistica.

    Abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una delle cose che mi fanno apprezzare quest’arte è che usano plastica di recupero che poi viene nuovamente fusa per fare altre figure.
      Ciao Gianna buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Greater realism, lilliput animals came to the human world.
    Playful and a fabulous show.:-)
    Hugs!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Liplatus queste opere sparse per le vie della città con i loro colori brillanti creano allegria.
      Buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Sembrano dei giocattoli giganti :-) Carine e simpaticissime!
    Ciao Enrico, buona fine settimana,
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristina qui ho messo solo alcune foto ma nelle mostre precedenti c’erano anche rane, orsi, coccodrilli, lupi, lumache persino sul tetto del Duomo. Tutti questi animali colorati sembrano veramente i pupazzetti di un bimbo gigante :-)
      Buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. ciao
    che bello......chissà se riesco a fare un giretto a Milano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è la prima volta che queste creazioni compaiono in città e forse ci saranno anche altre occasioni.
      Buona domenica Robby un abbraccio
      enrico

      Elimina
  7. Grazie infinite per averci reso partecipe. Interessante ....e originale i soggetti.
    Buon fine settimana Enrico...un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi “ pupazzetti” sono un po’ più grandi di quelli che fai tu ma i tuoi sono più carini :-)
      Belli anche i tuoi post sulla Sicilia.
      Ciao Francesca, buona domenica un abbraccio
      enrico

      Elimina
  8. Ottimo esempio di come usare un materiale inquinante e farlo diventare arte, molto interessante, spero di poterlo vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche volta si vedono opere artistiche che hanno un impatto visivo orrendo, la Cracking Art almeno regala un sorriso.
      Buona giornata Carla un abbraccio
      enrico

      Elimina
  9. Bella idea quella del riciclo creativo. Dare nuova vita a materiali che spesso vengono spazzati via.
    Buona domenica Enrico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un altro fatto positivo è che la plastica usata per un’opera può essere riutilizzata per creare nuove sculture.
      Buona giornata Lucia un abbraccio
      enrico

      Elimina
  10. Interessante esposizione, molto originale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le opere realizzate con questa tecnica non diventeranno patrimonio dell’umanità ma hanno un impatto visivo piacevole.
      Buona giornata Arianna un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM