saluto


venerdì 10 aprile 2015

Baci - Gabriela Mistral -


Baci
Ci sono baci che emettono da soli
la sentenza di una condanna d’amore,
ci sono baci che si danno con uno sguardo
ci sono baci che si danno con la memoria.
Ci sono baci nobili
baci enigmatici, sinceri,
ci sono baci che si danno solo con l’anima
ci sono i baci proibiti e ci sono i baci veri.
Ci sono baci che bruciano e che feriscono,
ci sono baci che turbano i sensi,
ci sono baci misteriosi che hanno lasciato
i miei sogni confusi ed errabondi.
Ci sono baci problematici che nascondono
una chiave che nessuno ha mai decifrato,
ci sono baci che generano la tragedia,
quante rose in boccio ha sfogliato.
Ci sono baci profumati, baci tiepidi
che palpitano in un intimo anelito,
ci sono baci che lasciano sulle labbra impronte
come un raggio di sole in un campo gelato.
Ci sono baci che sembrano gigli
sublimi, ingenui, puri
ci sono baci traditori e codardi,
ci sono baci maledetti e spergiuri.
Giuda baciò Gesù e lasciò impresso
sul viso di Dio, il segno della sua viltà,
mentre la Maddalena con i suoi baci
fortificò pietosa la sua agonia.
Da allora nei baci palpitano
l’amore, il tradimento e il dolore,
le coppie umane assomigliano
alla brezza che gioca con i fiori.
Ci sono baci che provocano deliri
di amorosa, folle, ardente passione,
tu li conosci bene, sono i miei baci
inventati da me, per la tua bocca.
Baci di fiamma che portano impressi nel viso
i solchi di un amore proibito,
baci tempestosi, baci selvaggi
che solo le nostre labbra hanno provato.
Ti ricordi del primo…? indefinibile,
ti lasciò il viso coperto di rosee impronte
e nello spasimo di quell’emozione terribile,
gli occhi si riempirono di lacrime.
Ti ricordi di quella sera, quando in un momento di follia
ti vidi geloso immaginando chissà quale oltraggio,
ti presi tra le mie braccia… vibrò un bacio, e che cosa vedesti dopo…?
Sangue tra le mie labbra.
Io ti insegnai a baciare: i baci freddi
sono di un impassibile cuore di pietra.
Io ti insegnai a baciare con i miei baci
inventati da me per la tua bocca.

 Gabriela Mistral
Premio Nobel per la letteratura, nel 1945.

14 commenti:

  1. Interessante caro Enrico, non conoscevo la definizione del bacio, secondo Gabriela Mistral.
    Ciao e buona giornata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo ringraziare la poetessa che ci ha insegnato qualche nuova definizione. :-)
      Buon fine settimana caro Tomaso
      enrico

      Elimina
  2. interessante questa riflessioni sui baci, non ci avevo mai pensato, ci sono anche i baci della memoria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa poetessa ha descritto molti tipi di bacio ma credo che si potrebbe tranquillamente allungare l’elenco.
      Buon fine settimana Carmine
      enrico

      Elimina
  3. Quanti tipi di baci...io conoscevo solo i baci puri, amichevoli, dolci, di passione e quelli di ... Giuda.

    Bel post, Enri.

    Un bacio con lo schiocco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianna sicuramente avrai provato il bacio spontaneo improvviso e sincero che sanno dare i bimbi.
      Buon fine settimana abbracci e bacio
      enrico

      Elimina
  4. Ci sono anche i baci stropicciati. Quelli che preferisco.
    Che gran bella poesia. Grazie Enrico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella mi piace questa definizione alla quale non avevo mai pensato.
      Sbaciucchioso fine settimana, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Risposte
    1. Lella ho fatto apposta questo post che mi permette di mandare un bacio a tutte le lettrici del blog :-)
      Buon fine settimana abbracci e bacio
      enrico

      Elimina
  6. Alcuni di questi baci li prenderei volentieri per me ed ovviamente di alcuni ne farei proprio a meno; davvero molto bella questa poesia arricchita dalle meravigliose opere che hai scelto; ti auguro un allegro fine settimana Enrico, un abbraccio e ... un bacio sincero !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io devo confessare che solo recentemente ho scoperto e letto alcune poesie di questa brava poetessa.
      Gioiosa domenica cara Sciarada abbraccio e bacio.
      enrico

      Elimina
  7. Una de las mejores poetizas Latinoamericanas, me encantó como está presentada la entrada.
    Fantástica Enrico,te deseo un hermoso fin de semana!
    Cariños.

    Bajo la Lupa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sua bravura è stata riconosciuta, infatti, il premio Nobel per la letteratura è il massimo dei riconoscimenti a cui può aspirare una scrittrice. Gigliola ti ringrazio per per il commento felice fine settimana, un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM