saluto

domenica 26 aprile 2015

Glaucus Atlanticus- Blue Dragon


Il suo nome è Glaucus Atlanticus-detto anche Blue Dragon -  
Questo grazioso mollusco, simile ad un gioiello realizzato da un bravo orafo, appartiene alla famiglia dei Glaucidae ovvero dei molluschi gasteropodi nudibranchi. Questa specie fu scoperta verso la fine del ‘700 durante il secondo viaggio del Capitano James Cook nell’oceano Pacifico.
La sua lunghezza è di massimo 3 cm. Il corpo è di colorazione blu e bianca nella zona ventrale, sul dorso c’è una linea argentea che degrada verso il blu. Per spostarsi di  solito galleggia sulla superficie del mare, trasportato dai venti e dalle correnti marine grazie ad una bolla riempita con un gas espulso dallo stomaco. Vive in tutti gli oceani del mondo, principalmente nelle acque temperate tropicali e in particolare dall’est al sud della costa del Sud Africa, nei mari dell’Europa, e nella costa orientale dell’Australia e del Mozambico. Può sembrare incredibile ma la preda principale di questo piccolo mollusco è la pericolosa “caravella portoghese”, mangiandola anche il blu Dragon che è immune al veleno diventa velenoso, però lui può nutrirsi anche delle sostanze microscopiche, del plancton, o dei piccoli pesci che rimangono impigliati tra i tentacoli della caravella.

16 commenti:

  1. Interessante caro Enrico, il nome le è proprio adatto alla sua strana forma.
    Ciao e buona domenica caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo draghetto ha una forma proprio particolare. Buona settimana caro Tomaso
      enrico

      Elimina
  2. Bello e curioso questo minuscolo draghetto che combatte giorno per giorno per la vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto che si nutra di una specie pericolosa anche per l’uomo, me lo fa apparire particolarmente “simpatico” :-)
      Buona settimana Costantino
      enrico

      Elimina
  3. Da copiare e farci una bella spilla di zaffiri.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari con la fascia centrale del corpo formata di brillanti taglio baguette. :-)
      Felice settimana Cristiana, un abbraccio.
      enrico

      Elimina
  4. E' proprio bellino, Enri.

    Abbraccio

    RispondiElimina
  5. Un draghetto piccolo, utile e bellino :-)
    Buona giornata Gianna, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  6. bello si ma che storia non ne avevo mai visto uno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È talmente piccolino che probabilmente si nota solo se si vede la sua “bolla di galleggiamento”
      Buona serata Carmine
      enrico

      Elimina
  7. Qué extraña forma y qué adorable !
    Preciosa entrada Enrico, gracias por compartir estas curiosidades, feliz día!!
    Cariños.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gigliola in un oceano spesso popolato da creature mostruose, questa è veramente carina.
      Buona serata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  8. Grazie per le prezione informazioni... molto bello l'esemplare ed il gioiello. Sei una fonte inesauribile di informazioni!
    Un abbraccio Enrico a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca un’artista come te magari riuscirebbe a riprodurlo anche se immagino sia molto complesso e delicato da realizzare :-)
      Buona serata un abbraccio
      enrico

      Elimina
  9. l'hai descritto perfettamente: un gioiello realizzato da un bravo orafo.
    Quanta meraviglia!
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari qualche maestro orafo ha già realizzato un gioiello ispirandosi a questo piccolo mollusco :-)
      Buona serata Carla un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM