saluto


mercoledì 27 gennaio 2016

Che figura di merda!


Giustamente il mondo intero s’indigna quando vengono distrutte le statue, i bassorilievi, o addirittura interi monumenti architettonici patrimoni dell’umanità che rappresentano la cultura di un popolo.
Durante la recente visita del presidente Iraniano  Hassan Rouhani in Campidoglio sono state ‘inscatolate’ le statue per non turbare (turbare?) la sensibilità dell’ospite. Meno male che non le hanno fatte distruggere perché LUI poteva comunque immaginare quali sconcezze si celassero in quegli imballaggi.
Io trovo giustissimo che se per esempio una persona va in vacanza in un Paese dove non è ammesso il nudo, se fa il bagno in spiaggia evita le nudità e tiene durante tutto il soggiorno, un comportamento improntato al massimo rispetto delle tradizioni di quel popolo. Qui però siamo in Italia e si parla di arte, di cultura e non di bambole gonfiabili erotiche.

21 commenti:

  1. Ma chi sono quei poveri bigotti cretini che hanno pensato bene di mettere un orrendo scatolone di gesso al posto della bellezza e dell'armonia?
    Ma perché, il presidente iraniano è stato considerato al loro livello ritenendolo cioè così incolto e ignorante da non capire l'arte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente il presidente iraniano sa che le dee dell’Olimpo non indossavano il velo, le statue sono solo opere d’arte e quindi non sono un insulto alle sue tradizioni. Evidentemente chi ha ordinato di coprire le statue non conosce questo piccolo particolare. Ora naturalmente nessuno sa chi ha dato l’ordine di compiere questa bella cavolata.
      Ciao Ambra, buona giornata
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Ho sentito fra l'altro che al presidente non importava niente, appunto chi è che ha avuto questa idea balzana??
    Poi ho pensato se il presidente resta "scioccato" vedendo la meravigliosa Venere se mi passa davanti ad una edicola piena di seni giganteschi e grotteschi talmente son siliconati, il poveretto mi sviene!!
    L'idea di chi è stata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premesso che un’opera d’arte può essere bella o brutta, piacevole o meno, restando nell’ambito della scultura, ora che il presidente iraniano è in Francia immagino cosa succederebbe se visitando il Louvre si trovasse all’improvviso davanti la statua de ”L’Ermafrodito Stante” allora forse gli verrebbe un coccolone. :-). L’opera fu esposta qualche anno fa anche a Roma alla galleria Borghese.
      Ciao Rita, buona giornata.
      Un abbraccio
      Enrico

      Elimina
    2. Esatto proprio per quello, chi ci vede altro è perche' ha malizia dentro di se'! Bon giurne'!( per fare rima:))
      Bacioni a presto!

      Elimina
  3. E' inutile dirlo caro Enrico.... la malizia sta sempre negli occhi di chi guarda, e in questo caso nella mente ristretta di chi ha avuto quella "bella trovata".
    Buona giornata Enrico :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se questo presidente fosse invitato in visita ufficiale in India magari a Khajuraho. Io vorrei vedere se per non rischiare di urtare la sua suscettibilità, incarterebbero completamente i templi Patrimonio dell’umanità, conosciuti anche per le sculture erotiche che decorano gli esterni? :-)
      Buona giornata Betty, ti abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Facciamo delle figuracce incredibili. caro Enrico credo che la stampa abbia molto da dire su questo caso!!!
    E semplicemente una vergogna che in casa nostra non siamo più padroni.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso mi sembra a dir poco improbabile che dalla delegazione iraniana sia stata avanzata una richiesta tanto assurda, ma se anche ci fosse stata, bastava cambiare il percorso e si evitavano censure idiote.
      Buona giornata
      enrico

      Elimina
  5. Risposte
    1. Ciao Silvia, ogni persona pagherebbe un biglietto per passeggiare in quel corridoio ammirando quelle sculture, è triste costatare che qualcuno abbia ordinato di mostrare a un ospite solo degli orrendi scatoloni nei quali erano celate le opere d’arte.
      Buona giornata
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. E 'incredibile. Statue coperte?
    Perché? Si tratta di una idea stupida.
    A me non sia buono.
    Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualche burocrate del mio Paese ha pensato che le statue nude potessero offendere la sensibilità del premier iraniano. Per questo motivo ha avuto la stupida idea di nascondere le statue che non indossavano reggiseno o mutande :-).
      In questo modo ha fatto ridere tutto il mondo.
      Ciao Łucja buona giornata
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  7. Come dice il buon Sgarbi... CAPRE!!!!! Mi vergogno di essere Italiano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai sono decenni che i nostri rappresentanti riescono a primeggiare a livello internazionale quando c’è da fare figuracce.
      Buona giornata
      Yasin

      Elimina
  8. Io vivo in Germania dal 1971. Sono stanco di sentirmi dire: "non si direbbe che sei italiano. Tu lavori bene, non ti assenti mai e non freghi il prossimo". Ecco, mi dà fastidio, ma la nomina che abbiamo all'estero è quella degli eterni piantagrane, mafiosi e incompetenti.
    Adesso pure questa: disposti a tutto, pur di ottenere dei vantaggi, anche a distruggere, a nascondere il nostro formidabile passato artistico.
    Allora avevamo Dante Alighieri, Leonardo, Michelangelo, Bernini, gente così. Renzi e Frceschini e Maria Elena Boschi non erano ancora nati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I luoghi comuni che “marchiano” spesso ingiustamente tutti gli abitanti di una nazione, sono sempre difficili da cancellare. I primi a soffrire per questi falsi stereotipi, sono ovviamente le persone oneste e chi lavora all’estero.
      Buona giornata Vincenzo
      enrico

      Elimina
  9. ho trovato la cosa ridicola, che però dimostra la nostra paura di fronte ad altre culture ad altri modi di pensare, dobbiamo invece essere orgogliosi di quanto l'arte ha prodotto in italia, si viene in Italia proprio per vedere questa, non dobbiamo avere paura di urtare la sensibilità altrui, perchè vuole dire che ci vergogniamo della nostra cultura

    RispondiElimina
  10. Coprire le statue come se NOI ci vergognassimo dell’arte e del bello, a mio avviso è stato un errore madornale, una specie di atto di servilismo fatto per il dio quattrino.
    Ciao Carmine buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
  11. Un grosso errore, l'arte non va nascosta. L'arte è cultura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che il presidente iraniano girando il mondo abbia visitato qualche museo. Mi chiedo se i curatori dei musei che eventualmente avesse chiesto di visitare, in occasione di una sua visita, si sarebbero affrettati a nascondere i quadri o coprire le sculture. :-)
      Buona giornata Robby un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM