saluto


sabato 6 febbraio 2016

Il mondo contro le mutilazioni dei genitali femminili


Secondo le stime dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sono oltre 100 milioni nel mondo (200 milioni secondo l’UNICEF) le donne e le ragazze che hanno subito la pratica delle mutilazioni dei genitali (MGF) e circa 3 milioni ogni anno quelle a rischio. I dati UNICEF dicono che fra tutte coloro che hanno subito questa barbarie praticata in 30 Paesi, 44 milioni sono bambine e adolescenti fino a 14 anni. La mutilazione diffusa in gran parte dell'Africa, Medio Oriente e in alcune zone dell'Asia e dell'America Latina, è un fenomeno che riguarda anche l'Europa, si stima  siano circa 500.000 le donne e le ragazze che convivono con queste menomazioni nel nostro Paese.
Questo abominio crudele ed incomprensibile è legato alla mancanza di istruzione e al rifiuto di abbandonare usanze ancestrali che spesso nonne, zie e anche madri considerano quasi  normali. Siamo all’assurdo che siano le donne a pensare che se la figlia non verrà sottoposta all’infibulazione nessuno la vorrà come moglie. Possibile che non si rendano conto che la pratica, che è anche  pericolosa per la salute, serve solo ad umiliare la donna e a privarla del piacere?

14 commenti:

  1. Il guaio è che quando vengono inculcate certe cose sin dalla nascita, funziona come un lavaggio del cervello giornaliero, aggiungici la grande ignoranza e avrai un quadro molto chiaro…
    A me vengono i brividi al solo sentirne parlare…
    Un abbraccio Enrico, e buon fine settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L’ignoranza è una gran brutta bestia, purtroppo c’è chi ha convenienza a negare l’istruzione alla popolazione. Se le persone studiano e si acculturano poi sono più difficilmente assoggettabili.
      Buona domenica Betty
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Abominio crudele esatto, o forse è poco!
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rita è impossibile trovare un termine che descriva l'orrore provocato da queste pratiche inumane.
      Buona domenica
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. Purtroppo caro Enrico, il mondo degli imbrogli non se ne frega di rovinare i bambini prima ancora di crescere!!!
    Ciao e buon fine settimana caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso è assurdo che le stesse madri, che a loro volta sono state vittime, possano mutilare le loro figlie dicendo che "Si è sempre fatto così”.
      Buona domenica
      enrico

      Elimina
  4. La motivazione di questo "abominio crudele e incomprensibile" è più che comprensibile purtroppo. Serve a confermare il possesso di una donna da parte di un uomo, cosa che, nella sua profonda ignoranza e paura, lo fa sentire potente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ambra la tua osservazione è giustissima ma forse proprio perché le donne non possono sperare che la mentalità di quegli pseudo uomini cambi rapidamente, devono organizzarsi e far valere i loro sacrosanti diritti.
      Buona giornata
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Come donna occidentale resto sempre sconvolta da queste cifre orribili che non accennano a diminuire. E il problema è che, all'orizzonte, non vedo un futuro migliore. L'intenzione è continuare a calpestare, umiliare e distruggere.
    Solo la donna può ribellarsi a tale abominio trovando la forza nella conoscenza e nella consapevolezza di se stessa in quanto tale.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mariella in fondo oriente o occidente cambia poco. È dal tempo delle caverne che la donna continua ad essere discriminata. Temo che un cambiamento radicale possa venire solo se la donna saprà insegnare alle nuove generazioni il rispetto che le è dovuto

      Elimina
  6. è la pratica dell'ignoranza e barbare non sanno che poi quelle bambine avranno in futuro problemi anche nel procreare naturalmente ,speriamo che un un giorno tutto questo finirà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infibulazione, piattello labiale, cerchi al collo, scarnificazioni, violenze psicologiche... tutte pratiche imposte per mascherare la pochezza di chi infligge queste torture.
      Buona giornata Marianna
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  7. Ciao Enrico, si e una vera tragedia.. e mi sembra che non si parla abbastanza di quell fatto... alcune cose vengono ucciso con il silenzio.. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse c’è il timore che le donne prendano consapevolezza dell’importanza che rivestono nella famiglia e nel modo stesso.
      Buona giornata Rebecca
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM