saluto

mercoledì 24 agosto 2016

Terremoto di magnitudo 6.0 devasta L'Italia centrale.

Terremoto di magnitudo 6.0 devasta il Centro Italia.


La scossa più forte alle 3.36 magnitudo 6, con epicentro vicino ad Accumuli (Rieti), a soli 4 chilometri di profondità; una seconda scossa di magnitudo 5.4 è stata registrata alle 4,33 con epicentro tra Norcia (Perugia) e Castelsantangelo sul Nera (Macerata) e ipocentro a 8,7 chilometri di profondità. Il suolo di Accumuli si è abbassato di 20 cm. e slittato lateralmente di 16 cm. C’è stato anche uno scivolamento di circa una decina di centimetri di parte di uno dei versanti del monte Vettore.
Ci sono alcune decine di morti, molti feriti, un numero imprecisato di dispersi e migliaia di sfollati.
Dai Comuni più colpiti di Lazio, Umbria e Marche, notizie di persone disperse o ancora sotto le macerie. Amatrice, Accumoli Arquata e Pescara del Tronto sono i paesi più colpiti dal terremoto.


*****

Ancora una volta è bastata una scossa relativamente non violenta, per causare morte e distruzioni. Edifici antisismici a norma non crollerebbero per una scossa del sesto grado, ma nel nostro Paese alcune case nuove crollano perché sono fatte male e le case vecchie si sbriciolano perché costruite, quando non sapevano nemmeno cosa significasse “costruzione antisismica”. Ora piangiamo 297 morti. Un sentito ringraziamento alle persone che danno l’anima per aiutare i terremotati, sono 238 le persone salvate e anche questa notte hanno estratto dalle macerie Giorgia una bambina ancora viva. Leggo però che ci sono già casi di sciacallaggio. Fanculo il buonismo, se beccano uno stronzo che ruba, lo sbattano in galera e buttino la chiave!

*****

Questa foto sintetizza l’impegno e l’amore dei soccorritori e la dedizione di un cane che si accuccia vicino alla bara del padrone, mentre fuori ci sono alcuni esseri spregevoli e immondi che frugano tra le macerie per derubare i terremotati.

18 commenti:

  1. Tragedia caro Enrico, cerchiamo di aiutare almeno moralmente quelle povere vittime!!!
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c’è nulla di più tragico di un terremoto che in pochi secondi uccide chi ti è caro, ti priva di ciò che avevi e ti lascia con l’angoscia per il futuro.
      Ciao caro amico Tomaso
      enrico

      Elimina
  2. Il mio pensiero e la mia solidarietà alle popolazioni colpite.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una preghiera per i morti e tanta solidarietà ed aiuti concreti per i sopravvissuti.
      Ciao Vincenzo.
      enrico

      Elimina
  3. Risposte
    1. Periodicamente ci ritroviamo a piangere per le vittime delle catastrofi e tragicamente non si fa nulla per cercare di ridurre le conseguenze delle devastazioni.
      Ciao Robby
      enrico

      Elimina
  4. Ciao Enrico.
    Parto dal fondo del tuo èpst per esprimere tutto il mio disprezzo a quell'essere (sciacallo) che è stato arrestato nelle zone terremotate.
    Niente è più aberrante che approfittare delle disgrazie altrui!
    il mio plauso va invece a tutti coloro che si stanno ancora prodigando per dare un minimo di sollievo (per quanto sia possibile) a coloro che hanno perso tutto.
    Ora servono soldi, e tanti : Da me a Torino è già partita la sottoscrizione tra i lettori de "La Stampa" a Specchio dei Tempi che ha già fatto un primo versamento di 100.000 euro per la ricostruzione.
    Naturalmente, la speranza è che quanto raccolto ora e successivamente, vadano al posto giusto nel tempo giusto...

    Buona serata.

    Leonardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ci sono queste tragedie, ci sono migliaia di volontari che s’impegnano concretamente per aiutare chi ha bisogno, poi c’è chi contribuisce con aiuti economici, purtroppo ci sono anche delinquenti senza scrupoli che approfittano delle disgrazie altrui.
      Ciao Leonardo, un saluto
      enrico

      Elimina
  5. Caro Enrico, io agli sciacalli taglierei le mai... STOP! Come pure a tutti quelli che speculano mettendo a repentaglio la vita di tante persone… (sono cattiva? Sì, in tali circostanze lo sarei)
    Non c'è cosa più vile e meschina che quella di approfittare del dolore altrui o del potere che si esercita.
    Non ho parole per quanto è successo, non posso e non voglio pensare che l'umanità sia tutta marcia, spero ancora in persone che usano il cuore e la testa, come quelle che stanno donando il loro aiuto in questi tragici momenti… altrimenti non avrebbe senso vivere senza speranze o prospettive di un futuro migliore... di persone migliori…
    Questa è la nostra unica arma da usare... PENSARE POSITIVO!
    Un abbraccio Enrico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le persone che si prodigano fattivamente per aiutare chi ha bisogno, fortunatamente sono ancora tantissime e le vediamo impegnate ogni volta che c’è un’emergenza. Cattivi sono quelli che fingono di non vedere e non puniscono severamente sciacalli e delinquenti che vogliono arricchirsi sfruttando la tragedia di chi ha perso tutto. Emblematica la registrazione di chi durante il terremoto de L’Aquila rideva pensando a quanto avrebbero guadagnato.
      Buona giornata cara Betty, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. sono d'accordo è una batosta per chi la subisce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto il tuo post e quindi so che tu più di molti altri sai e puoi giudicare cosa comporta essere coinvolti in un terremoto.
      Ciao Carmine buona giornata
      enrico

      Elimina
  7. Il mio grande amico .
    Ha preso me venire qui a parlare con te di questa catastrofe ,
    che purtroppo ha colpito che i genitori amano così tanto ,
    e membri della famiglia che , purtroppo, non lo so .
    Quelli che sono venuti in Brasile non tornarono in Italia
    bella per natura .
    Henry ... anche di gran lunga e senza sapere che fa male così tanto da vedere così tante vite stroncate
    distruggendo sogni che non saranno mai realizzati .
    Il mio amico riceve tutto il mio amore questo amico brasiliana .
    Dio mette le mani su di voi ragazzi confortanti
    tutti con amore sublime.
    Il tuo amico per sempre .
    Evanir .
    Brasile.

    RispondiElimina
  8. Carissima amica Evanir conosco le tue origini Italiane e so che ami il nostro paese. Purtroppo il terremoto ha colpito nuovamente l’Italia e anche questa volta ci sono stati molti morti, anche bambini piccoli.
    Grazie per le tue belle parole, un affettuoso abbraccio.
    enrico

    RispondiElimina
  9. Queste sono tragedie grandi ...caro Enrico queste persone ..cosi' in un attimo hanno perso tutto casa famiglia,parenti ...sono vicina con il cuore ...per fortuna che ci sono ancora tante persone buone che si sono prestate e si prestano ancora per i primi soccorsi .....
    un caro saluto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vite spezzate, esistenze sconvolte, c’è da chiedersi perché queste tragedie colpiscano persone oneste e bambini mentre restano in vita esseri spregevoli ed immondi come quelli che rubano fra le macerie.
      Buon fine settimana Bianca.
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  10. Vite spezzate, esistenze sconvolte, c’è da chiedersi perché queste tragedie colpiscano persone oneste e bambini mentre restano in vita esseri spregevoli ed immondi come quelli che rubano fra le macerie.

    Si..... questo è il tipico esempio di come tragedie simili ci autorizzano a dire, scrivere e pensare, spero solo per il piacere momentaneo dell'impulso nel facile giudizio verso chi è diverso da noi, magari mi riferisco proprio a quegli "esseri spregevoli ed immondi come quelli che rubano fra le macerie."

    Perchè ?...le chiedo dovrei pormi questo tipo di domanda sul come mai questi esseri da lei menzionati non siano morti loro in cambio di chi è puro come un bambino?La domanda stessa può avere già di per sè una risposta non crede?

    Forse questa distinzione che lei ha fatto dovrebbe insegnarci che chi rimane sulla terra è stato risparmiato perchè il suo spirito non è purificato a tal punto da consentirgli quel passaggio.
    Lei si sente un "autorità" nel definire una persona essere spregevole?E' mai venuto in mente a qualcuno, che chi è immondo e spregevole non ha ancora acquisito la piena consapevolezza delle sue azioni perchè magari qualcun' altro non ha saputo educarlo a questo?Lei che ha questa consapevolezza del distinguo tra il bene ed il male, crede che se quelle persone fossero altrettanto consapevoli commettessero l'atto di rubare?

    Queste tragedie per me sono momenti di ascesa spirituale sulla terra, paesi rasi al suolo....rasi al suolo, cosa vuol dire?Potrebbe voler dire ricostruire, ripartire, rigenerarsi da un qualcosa che ci ha inginocchiati tutti, ci ha resi persone di pari livello sia nel dolore che nella speranza di iniziare un nuovo percorso tutti insieme, smettendo di additare un sistema e ricadendo a nostra volta nello stesso sistema, basato su fondamenta di astio destinato a crollare esattamente come un altro terremoto.

    A dire il vero anche io provo un senso di impotenza in queste situazioni e me ne resto a meditare, e meditando comprendo che non è tanto il danno materiale di un TERREMOTO di questa portata a rendermi così impotente quando il timore di quelle scosse di assestamento mentale negli esseri umani, che non smettono di cessare ma contrariamente continuano ad essere alimentate sotto tante forme, purtroppo.
    Grazie per la lettura.

    L.

    RispondiElimina
  11. Ciao Enrico.....come va?

    Secondo te ha senso pubblicare un commento senza nessuna risposta?


    Oh... certo che ha senso, altrimenti perchè renderlo pubblico?

    Tutti qui hanno avuto una risposta....beh certo tra blogger ci si conosce, magari solo virtualmente o perchè no anche realmente!

    Solo io non ho avuto la stessa attenzione che hai dato agli altri, già la "stessa attenzione" non vuol dire di non aver avuto la tua attenzione in qualche modo.

    Sono stata presuntuosa vero? Anche io mi sono sentita un pò di avere una certa autorità nei tuoi riguardi per quello che ti ho scritto....ti ho accusato di qualcosa ed allo stesso tempo mi sono resa "peccatrice " di un facile giudizio esattamente come il tuo...

    Ti chiedo scusa se ti ho offeso....ma non è facile rimanere con la bocca chiusa avvolte.

    Qual'è secondo te il giusto equilibrio per poter risultare ognuno di noi INOFFENSIVO?


    Buona serata.

    L.

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM