saluto


mercoledì 21 settembre 2016

La passione di Paulo Coelho


La passione ti fa smettere di mangiare, di dormire, di lavorare, di vivere in pace.
Molti si spaventano perché, quando compare, distrugge tutto ciò che di vecchio incontra. Nessuno vuole mettere a soqquadro il proprio mondo.
Perciò alcune persone - tante - riescono a controllare questa minaccia, mantenendo in piedi una casa o una struttura già marcia. Sono gli ingegneri delle cose superate.
Altri individui pensano esattamente il contrario: si abbandonano senza riflettere, aspettandosi di trovare nella passione la soluzione di tutti i problemi. Attribuiscono all'altro il merito della propria felicità, e la colpa della propria possibile infelicità.
Sono sempre euforici perché è accaduto qualcosa di meraviglioso, oppure depressi perché un evento inatteso ha finito per distruggere tutto.
Sottrarsi alla passione, o abbandonarsi ciecamente: quale di questi atteggiamenti è il meno distruttivo?
Non lo so.
Paulo Coelho

6 commenti:

  1. Caro Enrico, un post veramente interessante!!!
    Ciao e buona serata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao caro amico Tomaso, grazie per il tuo commento e la costante presenza.
      Buona giornata
      enrico

      Elimina
  2. La passione travolge e stravolge sicuramente…
    Io credo che il comportamento giusto sia quello di seguire sempre ciò che ci dice il cuore, anche se… con questo atteggiamento si finisce molto spesso per soffrire, ma penso sia sempre meglio che avere dei rimpianti.
    Ciao Enrico, buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Betty anche io penso che il rimpianto sia la cosa peggiore, è quel pensiero ricorrente che tormenta e avvelena con i forse, i se, i ma. Personalmente preferisco darmi del cretino per gli errori fatti e dai quali avrò almeno imparato qualche cosa.
      Felice giornata.
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. Seguire la passione assolutamente magari cercando di rimanere con quell'attimo di razionalità che ti permette di apprezzarla e di non essere distruttiva, perchè la passione è anche travolgente nella vita di una persona e qualche volta provoca dei danni, con il tempo si impara a limitarli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse con la maturità si diventa un po’ più razionali, ma è quasi impossibile non lasciarsi travolgere, quando si è giovani e si ragiona solo con il cuore e non con il cervello.
      Buona settimana Carmine
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM