saluto

lunedì 28 novembre 2016

Palazzo Berri Meregalli


Ingresso del palazzo

Palazzo Berri-Meregalli è un edificio molto particolare di Milano situato in Via Cappuccini n. 8, 
Edificato fra il 1911 e il 1913 dall'architetto piacentino Giulio Ulisse Arata, il palazzo, con la sua facciata d'angolo, è caratterizzato da un esasperato eclettismo con grossi putti scolpiti, sculture d’animali, mosaici colorati, vetrate in stile gotico, archi, logge, mattoni a vista, ferri battuti di Alessandro Mazzucotelli.
Nell'ingresso mosaici e soffitti sono di Angiolo D’Andreae di Adamo Rimordi. La scultura nell'ingresso “La vittoria alata” fu realizzata nel 1919 da Adolfo Wildt.
Il palazzo fu molto criticato dai contemporanei perché lo stile era troppo lontano dal Liberty e per questo motivo fu definito “Un museo degli orrori”
Alcuni particolari sono poco visibili perché esternamente il palazzo necessita di una pulizia della facciata.

20 commenti:

  1. Ottimo e interessante reportage.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vincenzo ti ringrazio.
      Buona giornata.
      enrico

      Elimina
  2. mamma mia quanto è imponente! Grazie per il racconto Enrico, buona settimana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona questo non è un palazzo con una facciata che passa inosservata. Se poi riesci a vedere l’ingresso resti di stucco :-)
      Buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. Un bellissimo esempio di architettura ,le foto sono bellissime.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cettina le foto della facciata le ho un po' "ripulite" con un programma di grafica perché troppo scure.
      Buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Interessante ! Sono stata a Milano proprio ieri. Confesso che non conosco questo edificio e non so dove si trova ma lo cercherò sulla cartina così, se mi capiterà di passare da quelle parti, lo riconoscerò- Un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mirtillo
      Nei post cliccando l’indirizzo riportato in “ubicazione” si apre direttamente la cartina corrispondente. Se ti capiterà di passarci guarda l’ingresso :-)
      Buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Hello Enrico!
    Oh Beautiful palace and fantastic architecture.
    Enrico, a great relationship and beautiful pictures.
    Greetings.
    Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Łucja sulla facciata di questo palazzo non è rimasto uno spazio libero :-)
      Grazie per il commento.
      Buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. E' davvero bello questo palazzo ed ha ottimi spunti fotografici come hai messo in risalto tu.
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, io spesso le foto le cerco anche in rete. Solo dei professionisti possono accedere per esempio a luoghi elevati per scattare foto dettagliate di particolari architettonici.
      Buona giornata, un abbraccio
      enrico.

      Elimina
  7. Quante cose non conosciamo di questa nostra Italia...mai sentito nominare questo palazzo per esempio che ha veramente uno stile del tutto particolare..
    Grazie Enrico mio, una dolce soave notte..bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel periodo in cui imperava il Lìberty, questo palazzo ha sovvertito molti dei canoni architettonici dell’epoca.
      Felice giornata cara Nella, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  8. .. l'architettura di una volta era vera arte... ma stiamo perdendo anche questi valori..

    caro Enrico abbi una bella settimana bussi Pif♡ .. ヅ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono acquedotti che risalgono al tempo dell’antica Roma e funzionano ancora, costruzioni che hanno attraversato i secoli ed hanno retto ai terremoti. Ammiriamo le antiche sculture, i quadri dei grandi maestri...
      Oggi sarà perché sono ignorante, ma io non mi emoziono davanti ad una “Tela Monocromo”cioè una tela solo ricoperta con un colore uniforme.
      Ciao cara Pif felice giornata, bussi
      enrico

      Elimina
  9. A me piace molto.

    Abbraccio, Enri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaooo Gianna carissima che piacere leggerti. Tutto bene?
      Felice giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  10. Quando ero giovane non mi piaceva andare a Milano ma vedendo le tue presentazioni mi accorgo di quanto ho perso. Mio padre ci andava tutti i giorni ma per lavoro. Era il responsabile della vettura ristorante sulla linea Venezia- Milano e ritorno. Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Milano ha diverse cose interessanti da mostrare, però qualche volta sono un po’ nascoste. Di questo palazzo colpisce l’ingresso se è aperto o se ti lasciano gentilmente dare una sbirciatina :-)
      Ciao Elio buona giornata.
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM