saluto

https://amici-in-allegria.blogspot.it/

venerdì 26 gennaio 2018

Shoah: la giornata della memoria


È raccapricciante leggere ci siano persone che pensano che nazismo e fascismo abbiano fatto anche cose buone.
Sterminare sei milioni di persone: bambini, donne, anziani, uomini, non basta per condannare in toto quegli assassini che hanno perpetrato questo crimine? 
Anche i più ignoranti sanno che anche nel nostro Paese ci sono state deportazioni, prigioni, camere a gas.

 AVEVA RAGIONE EISENHOWER...
Quando il Generale Dwight D. Eisenhower, incontrò le vittime dei campi di concentramento, ordinò che fossero fatti molti filmati e molte foto e fece in modo che i tedeschi delle città vicine fossero accompagnati fino a quei campi e seppellissero i morti e disse : 
“Che si tenga il massimo della documentazione – che si facciano filmati – che si registrino i testimoni – perché, in qualche momento durante la storia, qualche idiota potrebbe sostenere che tutto questo non è mai successo”



Lettera alla madre
frammento

[…] Fili elettrici, alti e doppi,
non ti lasceranno mai più rivedere tua figlia, Mamma.
Non credere alle mie lettere censurate, 
ben diversa è la verità; ma non piangere, Mamma.
E se vuoi seguire le tracce di tua figlia 
non chiedere a nessuno, non bussare a nessuna porta:
cerca le ceneri nei campi di Auschwitz,
le troverai lì. Ma non piangere — qui c’è già troppa amarezza.
E se vuoi scoprire le tracce di tua figlia
cerca le ceneri nei campi di Birkenau:
saranno lì — Cerca, cerca le ceneri 
nei campi di Auschwitz, nei boschi di Birkenau.
Cerca le ceneri, Mamma — io sarò lì!

Monika Dombke, Birkenau, 1943


******

Se tu fossi

Se tu fossi un edelweiss
io scalerei la montagna azzurra
per coglierti
Se tu fossi un fiore acquatico
io mi tufferei nelle verdi profondità marine
per prenderti
Se tu fossi un uccello
io andrei nelle immense foreste
per ascoltarti
Se tu fossi una stella
io veglierei tutte le mie notti
per vederti
Libertà.
Zehor Zerari poeta algerino.


IN MEMORIA DI TUTTI I GENOCIDI PERPETRATI IN OGNI PARTE DEL MONDO

10 commenti:

  1. Grazie per il bello e profondo post Enrico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mariella sono io che ti ringrazio per il commento. Buona domenica, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. ... incluso quello canadese che durava quasi fino ai nostri giorni... e lasciato 50.000 bambini morti leggi qui https://antolinirebecca1964.wordpress.com/2018/01/22/genocidio-nativi-canadesi/

    ti abbraccio caro Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Rebecca ho letto alcuni articoli riguardanti il genocidio dei nativi americani nelle scuole residenziali canadesi e si rimane sconvolti nel leggere quelle atrocità di cui la stragrande maggioranza delle persone non ha mai sentito parlare.
      Buona domenica, un abbraccio, bussi.
      enrico

      Elimina
  3. Molto, molto bello Enrico. Grazie per questo tuo specialissimo ricordo. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Pia è bello vederti in Rete, la cosa fa sperare in un tuo ritorno quando avrai voglia e tempo per farlo.
      Felice domenica, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Caro Enrico, rieccomi dopo la nostra grande festa! Oggi tutti ricordiamo, e non dobbiamo mai dimenticare.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso è sempre piacevole trovare i tuoi commenti sotto i post.
      Ho visto le foto della bella festa.
      Buona settimana, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Sì, infatti gli idioti stanno sempre dietro ogni angolo e noi stiamo dall'altra parte a sostenere la verità. Ciao Enrico, un abbraccio a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con certe persone non servono testimonianze dirette, resoconti storici, filmati, foto... sono ottusi e con loro è inutile argomentare.
      Ciao cara Sciarada, felice settimana, un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM