saluto

giovedì 22 marzo 2018

Giornata mondiale dell'acqua, un miraggio per un miliardo di persone



Giornata mondiale dell'acqua, un miraggio per un miliardo di persone
La domanda, che si pone l’Onu nella 25esima giornata dedicata all’acqua, è come si possono ridurre alluvioni, siccità e inquinamento ambientale. Sono gli ecosistemi danneggiati a togliere quantità enormi di acqua a disposizione della popolazione diminuendone anche la qualità.
Oggi 2,1 miliardi di persone vivono senza avere acqua utilizzabile nelle proprie case.
Secondo i dati dell’Unicef ogni giorno oltre 700 bambini muoiono per malattie legate all’acqua non pulita e alle scarse condizioni igienico-sanitarie. Queste condizioni sono all’origine della morte di 1 bambino su 5 sotto i cinque anni per Save The Children. Un miliardo di persone non ha accesso all’acqua potabile, tra i 3 e i 4 miliardi di persone non ne hanno a disposizione una quantità sufficiente.
Opposta la situazione nei paesi sviluppati dove l’acqua viene costantemente sprecata. Il consumo pro-capite di acqua potabile per usi domestici è di 425 litri al giorno negli Stati Uniti, in Italia il consumo giorno/pro capite è di 245 litri, secondo i dati Istat del 2017. Nel Madagscar è 10 litri. La Commissione mondiale per l’acqua indica in 40 litri al giorno a persona la quantità minima per soddisfare i bisogni essenziali.

Dati ricavati dal web

6 commenti:

  1. Caro Enrico, l'acqua il bene più prezioso per la vita, nell'avvenire quanta gente dovrà soffrire per l'acqua.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e provo a sorridere:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È impressionante la quantità di acqua potabile sprecata per usi domestici, fontane, fontanelle stradali senza rubinetti, perdite delle condotte…come se questo non bastasse, c’è anche chi specula su tutto ciò.
      Ciao caro Tomaso, buon weekend un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Condanno da una vita quelli che vendono l'acqua nelle bottiglie.. l'acqua dovrebbe essere il libero accesso per tutti essere umani sulla terra...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli speculatori sono una brutta razza, sono riusciti a imbottigliare e vendere un bene comune come l’acqua delle sorgenti, facendo grossi guadagni e pagando tasse irrisorie. Il cittadino paga per un bene comune e inquina con la plastica delle bottiglie. Bel risultato!
      Ciao cara Rebecca, buon weekend, un abbraccio.
      enrico

      Elimina
  3. ben detto caro Enrico l'acqua e un bene comunale un diritto di averlo GRATIS... era la Nestle che ha messo per prima il monopolio di vendere ... non dico altro mi viene il nervoso

    ma a te mando un grosso bussi 💋🌻


    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM