saluto


lunedì 16 febbraio 2015

Monumento dedicato a Pinocchio -Milano -


Il monumento dedicato a Pinocchio 
Nell’area verde di Corso Indipendenza si trova il monumento fontana dedicato a Pinocchio. L'opera dello scultore Attilio Fagioli (1877-1966) fu inaugurata il 19 maggio 1956 ed è stata completamente restaurata nel 2013 dopo oltre 20 anni di distruzione ed abbandono. Sperando non venga ulteriormente vandalizzata dai soliti cretini che l'hanno già ricoperta di sgorbi, è un’opera piacevole sia per i bambini che frequentano il parco sia per gli adulti.
Il monumento è composto dalla statua di Pinocchio diventato bambino che è posto su un piccolo pilastro, mentre sul basamento accanto al corpo inanimato del burattino Pinocchio ci sono il gatto e la volpe.
La vasca della fontana di bordo ellittico è stata  completata con un impianto che crea un gioco d'acqua a cascata  ed è dotata di un impianto d’illuminazione per valorizzare sia la vasca sia il basamento del monumento.
Sul pilastro è incisa una frase composta dal poeta Antonio Negri:


COM'ERO BUFFO QUANDO 
ERO UN BURATTINO 
------------------–
E TU CHE MI GUARDI 
SEI BEN SICURO D'AVER DOMATO 
IL BURATTINO CHE VIVE IN TE?
                             A. NEGRI



>MILANO< clik

8 commenti:

  1. Mi piace quest'omaggio a Pinocchio.

    Abbraccio, Enri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un giusto riconoscimento a un personaggio fantastico conosciuto dai bimbi del mondo intero.
      Buona giornata Gianna un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. C'era una volta un re... diranno i miei piccoli lettori...
    Quanto è bella la favola di Collodi. Il monumento è bello e lo merita tutto.
    Buon lunedì Enrico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me è sempre piaciuta questa favola dove c’è l’elogio dell’amore paterno. Poi la trasformazione finale in bambino vero è il giusto premio al ravvedimento del burattino Pinocchio.
      Buona giornata Lucia un abbraccio
      enrico

      Elimina
  3. Ciao Enrico.
    Non conoscevo l'esistenza di questa statua.
    Molto bella l'idea di fare un Pinocchio finalmente bambino.
    Bella e realistica anche la frase di Negri, alla quale non saprei ancora rispondere...
    Buona giornata, bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace il modo in cui Attilio Fagioli ha saputo rappresentare la trasformazione di Pinocchio da burattino a bambino. Per quello che mi riguarda spero che il burattino che è in me mi accompagni per tutta la vita. :-)
      Ciao Pia buona giornata, un affettuoso abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. La storia per bimbi più bella e significativa che conosca. Ma sarà poi solo per bimbi?
    Molto significative le parole di Negri.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Anche in questa favola, come nella vita, ci sono i personaggi cattivi ma almeno non ci sono mostri che avvelenano, o genitori che abbandonano i figli nel bosco, provocando incubi notturni ai bimbi ai quali si raccontano le favole :-)
      Se abbiamo conservato una parte del bambino che alberga dentro di noi, la favola continua ad affascinarci.
      Ciao Carla buona giornata un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM