saluto

lunedì 16 ottobre 2017

Fame nel mondo

Scultura in marmo, opera dell'artista trentino Luigi Prevedel, raffigura Aylan, il piccolo profugo siriano annegato davanti alla spiaggia di Bodrum in Turchia nell'ottobre del 2015


*****

“795 milioni di persone nel mondo oggi soffrono la fame. Si stima che una persona su nove non abbia abbastanza cibo per condurre una vita sana. Per fame non si intende solo l’assenza totale di cibo, ma anche la malnutrizione o fame nascosta, ovvero carenza di vitamine e nutrienti che permettono ad una persona di godere di un buono stato di salute adatto a debellare o contrarre con meno facilità alcuni tipi di malattie tra cui malaria e tubercolosi.”

Cifre fornite dalla FAO

lunedì 9 ottobre 2017

La redazione del premio simpatia :-)


Ho rinnovato il vecchio ufficio ma il premio simpatia <clik
offerto a TUTTI I MIEI LETTORI SORRIDENTI
è sempre valido, anzi spero in nuovi arrivi 😍
(Se volete potete prenderlo e darlo a chi vi è simpatico)

>QUI< la versione con la piccolina 😙

sabato 7 ottobre 2017

Come nascono i bambini?



Quando ero piccolo, qualche volta mi dicevano che i bambini si trovano sotto i cavoli, altre volte dicevano che li porta la cicogna. 
Io non so ancora quale sia la verità, chi mi aiuta? Non vorrei scrivere involontariamente una fake news 😊

giovedì 5 ottobre 2017

Ma che bontà !

Questo potrebbe essere il menù😉

 Il primo caffè del mattino un “Black Ivory” è ottenuto dalla tostatura dei semi integri del caffè recuperati dalla cacca dell’elefante, è prodotto in Thailandia, è il caffè più caro del mondo.

Invece della banale spremuta d’arancia un bel bicchierone di “cow jal” alla pipì di mucca, è una specialità indiana … poiché le vacche lì sono sacre la pipì deve avere un sapore celestiale. 


 Per pranzare si potrebbero scegliere deliziosi hamburger o polpettine a base di larve della farina, grilli e cavallette (si trovano già anche nei supermercati svizzeri.)


Se si preferiscono cibi che stimolano l’olfatto si potrebbero assaggiare:


“surströmming” è un’aringa acida fermentata in salamoia, è forse il piatto più puzzolente del mondo di solito gli svedesi aprono la scatola stando all’aperto. 


 «Pidan» dette le uova centenarie sono anche loro molto puzzolenti, la tradizione prevede che uova di anatra (raramente quelle di gallina) siano lasciate per circa cento giorni in un composto di acqua, sale, carbone, e ossido di calcio. Durante questo periodo il guscio è dissolto dalla soluzione salina, il bianco d'uovo si trasforma in una massa gelatinosa color ambra, mentre il tuorlo assume una colorazione verde scuro.


 Come frutto si può gustare un “durian”, dicono sia buonissimo ma molto puzzolente e se a Singapore, in Malesia e in Thailandia le autorità hanno esplicitamente vietato di portare i durian sui mezzi pubblici, ci sarà pure un motivo. 😔


"Kopy luwak" è un delizioso caffè indonesiano ottenuto tostando semi recuperati dalla cacca dello zibetto, è naturalmente irrinunciabile finito il pranzo. Anche questo caffè è carissimo ma vogliamo strafare.😋


Come ammazza caffè un bicchierino di "skorpion vodka" del Sud Est Asiatico, se uno è schizzinoso e non vuole vedere lo scorpione nella bottiglia, ci sono liquori con serpenti, salamandre e chissà che altro.


 Magari per il tè delle cinque un buon "Panda tea" ottenuto da piante concimate solo con cacca di panda. Ovviamente prodotto in Cina.


 Manca solo il Bifidus regularis che quasi nessuno sa cos'è, ma almeno si va al wc e il ciclo si chiude.  😲

Sicuramente con questo menù si dimagrisce perché passa la voglia di mangiare😟