saluto


venerdì 22 settembre 2017

Può sembrare incredibile.

 Può sembrare impossibile, ma nella chiesa di Sant'Agostino non esiste neppure una targa più o meno illuminata che ricordi che in questa parrocchia io ho fatto la comunione nel millennio passato. 😊
Intendiamoci quando sono nato io, la chiesa a tre navate con sei cappelle di gusto rinascimentale e barocco nella navata di sinistra, fondata dagli Eremitani del Convento di San Tommaso presso Civiglio nella seconda metà del secolo XIV, esisteva già da qualche anno.
PS: Azz come sono peggiorato crescendo 😞

20 commenti:

  1. Carissimooooo Enrico, ritengo la cosa gravissimaaaaa pertanto propongo di fare una petizione affinché questa mancanza venga al più prestoooo sanata; la chiesa è deliziosa.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie carissima Sciarada lei si che mi capisce :-)
      Felice fine settimana, ti abbraccio.
      enrico

      Elimina
  2. Trovo che sia una mancanza gravissima e spero che il Comune o la Parrocchia pongano rimedio !!!La chiesa mi sembra molto bella. Che bel ragazzino che eri. Ciaoooooo

    RispondiElimina
  3. Forse porrò la questione ad entrambe le Camere, almeno i nostri politici avranno un motivo importante per riunirsi e discutere il grave problema. Ahahah
    Buon fine settimana cara Mirtillo, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Io rimango in fiduciosa attesa :-)
      Ciao Vincenzo, buona domenica.
      enrico

      Elimina
  5. spero le autorità competenti, leggendo il tuo post, pongano rimedio a questa incresciosa mancanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero solo non succeda post mortem.
      Cara Patalice girati perché scaramanticamente mi tocco @@ (。◕‿◕。)
      Felice domenica, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  6. Azz o non Azz, questo è il problema ! Chi ti dice che sei peggiorato con il trascorrere del tempo ? L'importante è accettarsi a qualsiasi età. Consolati comunque anche nel mio caso non c'è nessuna targa sull'entrata delle due case che ho abitato a Venezia. Spero anch'io che non sia post-mortem e mi tocco. Buona settimana.

    RispondiElimina
  7. Il post è ovviamente scherzoso ed è un dato di fatto che con il passare del tempo si cambia, importante è non andare in paranoia solo perché s'invecchia.
    Maturità è vecchiaia hanno i loro lati positivi... se ne trovo almeno uno ci faccio un post ahahah.
    Ciao Elio buona serata.
    enrico

    RispondiElimina
  8. Enrico se guardi bene forse vi è un bassorilievo ed anche un affresco...
    Ci devi per forza essere, ecchecavolo!
    Eri caruccio davvero da piccolo, bellissima foto, complimenti!
    Buona giornata carissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente di niente, nemmeno un bigliettino di carta riciclata incollato sotto le panche. (◕‿◕)
      Ciao cara Pia dolce notte e felice giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  9. Grazie infinite per il tuo commento. Si dai, eri un bel fanciullo.... non buttarti giù. Bella la chiesa.
    Buona giornata, un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi butto giù ma almeno una targhettina..ina..ina potevano metterla :-)
      Ciao cara Ale buona serata e felice giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  10. Quel ragazzino di allora può oggi dire con orgoglio di aver ricevuto la prima comunione in una bellissima chiesa. Un giorno andrò a visitare la chiesa e controllerò se la lacuna è stata nel frattempo colmata.

    RispondiElimina
  11. Bravo Costantino se passi da Como e capiti in quella chiesa, per favore dai anche tu una controllata ahahah.
    Buona serata.
    enrico

    RispondiElimina
  12. As fotos que guardamos são verdadeiros tesouros, principalmente porque em nossa época fotografia era mais difícil não tinha essa tecnologia de hoje pra guardar em arquivos digitais.
    Adorei ver um pouco de sua história.
    Desejo-lhe um restante de semana inspirador.
    beijos
    Joelma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi con il digitale puoi fare decine di foto di un soggetto prima di scegliere la migliore. Una volta si poneva molta più cura a scattare perché c’era il limite dato dalla pellicola. Giustamente fai notare che le vecchie foto sono un tesoro che rimane leggibile nel tempo mentre il digitale è molto più deperibile.
      Ciao cara Joelma, felice giornata, un abbraccio
      beijos
      enrico

      Elimina
  13. Che bello un po' d'ironia mia piace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio blog è per me solo un passatempo e mi diverto anche a scherzare. :-)
      Ciao Carmine buona giornata
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM