saluto

giovedì 21 giugno 2018

Palazzo Visconti


Palazzo Visconti, noto anche come Palazzo Bolagnos si trova a Milano in via Cino del Duca 8. L’edificio fu costruito nel '600 per volere del conte spagnolo Carlo Bolagnos, non si conosce il nome dell’architetto. Dopo la morte del Bolagnos, il palazzo fu acquistato, dopo vari passaggi di proprietà, dalla famiglia Visconti.
Nel 1908 il duca Giuseppe Visconti di Modrone fece ristrutturare l’intero palazzo che si sviluppa su tre piani, dall’architetto Alfredo Campanini.
L'edificio fu colpito da bombe incendiarie nell'agosto 1943, l'interno crollò quasi completamente e si salvarono una facciata e parte del cortile monumentale. La ricostruzione avvenne nel 1953.
Il fulcro di tutto il complesso è la sala Visconti, un salone a doppia altezza costruito demolendo le murature preesistenti e assemblando, come si legge nel saggio di Marina Degli Innocenti, autentici dipinti settecenteschi di Nicola Bertuzzi, con stucchi, boiseries, ferri battuti e affreschi del Novecento.
Nel 1958 il palazzo è stato comprato dall'immobiliare Lonate s.p.a.. Le sale situate al piano nobile sono di proprietà di Socrea s.r.l. e sono messe a disposizione per eventi pubblici.


>MILANO< click

lunedì 11 giugno 2018

Tempio degli elefanti


Tempio di Guruvayur  Temple Elephants 
Punnathur kotta è la casa dei 56 elefanti appartenenti al tempio. Chiamato anche Anakotta, il luogo ospita la più grande popolazione di elefanti asiatici in cattività. Questi elefanti sono donati dai devoti al tempio. Gli elefanti erano inizialmente tenuti in un recinto vicino al tempio quando c’erano meno pachidermi, ma col tempo lo spazio è diventato insufficiente e quindi gli animali sono stati spostati in questo luogo situato a tre chilometri dal tempio. Gajarajan Guruvayur Keshavan era il più famoso e celebrato elefante del tempio, morto il 2 dicembre 1976 all'età di 72 anni, nell’anniversario della morte si rende omaggio a una sua statua a grandezza naturale alta 3,4 metri.

venerdì 8 giugno 2018

Riordinare

Ho più vestiti sulla sedia che nell’armadio 😔
 ho deciso di fare ordine.
IDEA!!! … metto la sedia nell’armadio. 😏

mercoledì 6 giugno 2018

Infanzia negata



Dal rapporto di Save the children, si apprende che più della metà dei minori nel mondo, sono minacciati da povertà, conflitti, discriminazioni, rischiano di morire prima di aver compiuto cinque anni per cause facilmente curabili e prevenibili, di soffrire le conseguenze della malnutrizione e di non andare a scuola. Le cifre di queste tragedie sono sconvolgenti e riguardano 1,2 miliardi di minori. Dal rapporto emerge come sia molto stretta la correlazione tra povertà e lavoro minorile. Il Niger è il Paese dove i minori corrono i pericoli maggiori, mentre Singapore, Slovenia e paesi nordici, sono quelli più a misura di bambino, l’Italia si pone all’ottavo posto. Nei Paesi in conflitto, malnutrizione, malattie e mancanza di accesso alle cure sanitarie uccidono più delle bombe. Milioni di minori non avranno mai la possibilità di imparare a leggere e scrivere perché specialmente nelle zone colpite dalle guerre, c’è anche la piaga dei bambini soldato, delle violenze fisiche e sessuali, delle mutilazioni dei genitali femminili, degli stupri, della prostituzione forzata, dei matrimoni precoci e delle gravidanze.
È aberrante che a livello globale, più della metà dei bambini corra il rischio di perdere la propria infanzia già dal momento in cui vengono al mondo.