saluto


venerdì 19 dicembre 2014

Gli auguri di Evanir



Meu Amigo.
Eu enviei no seu email um presente de Natal para você oferecer a todos os seus amigos seguidores e visitantes .
Foi com imenso carinho que lhe fiz espero que esteja do seu agrado.
Um feliz final de semana beijos.

Ho ricevuto questi graditissimi auguri da Evanir e seguendo il suo consiglio, voglio condividere sia il testo sia l'immagine con  tutti i nostri amici lettori. 
Grazie Evanir buone feste, abbracci e baci.
enrico

mercoledì 17 dicembre 2014

San Francesco e la tradizione del presepe

immagine web modificata

La tradizione del presepe è legata alla vita di San Francesco che per primo fece a Greccio il 25 dicembre 1223una rappresentazione vivente della nascita di Gesù.
Nel 1220 San Francesco andò a visitare i luoghi in cui visse Gesù e a Betlemme sostò a lungo a pregare e meditare sul luogo in cui nacque il Salvatore.  Tornato in Italia continuava a ripensare  alla nascita di Gesù e il Natale del 1223 decise di organizzare una rappresentazione della Natività.
A Greccio San  Francesco con l’aiuto di tutti i pastori, allestì una capanna  che ricordasse la grotta di Betlemme dove nacque Gesù, poi a lavoro ultimato in un angolo furono posti un bue e un asinello.
Era la notte di Natale e gli abitanti di Greccio incuriositi andarono a vedere cosa stessero facendo e Francesco chiese a una coppia  di  mettersi nella stalla come se fossero San Giuseppe e Maria, in mezzo a loro pose una culla fatta di paglia dove sarebbe stato collocato Gesù bambino. Davanti alla folla che si era radunata Francesco introdusse con poche parole la Veglia natalizia che si concluse con queste parole: “Fratelli, siete accorsi stanotte per vedere con i vostri occhi la nascita del nostro Signore. Egli è nato umile e povero, e umili erano anche le persone che lo hanno adorato. L’umiltà e la povertà con le quali Dio si è rivelato all’umanità sono l’unica via che conduce al bene assoluto; in questo sta la perfetta letizia”.
Il Santuario di Greccio oggi è  noto in tutto il mondo per essere stato scelto come primo teatro della rievocazione della Natività di Betlemme.

San Francesco nel sacro Speco di Assisi


lunedì 15 dicembre 2014

da "La musica del silenzio"


Stupisciti della luna piena, ma non cercare di portartela con te: il suo posto è nel cielo.
Riscaldati al sole, ma non dimenticare che non ti appartiene: appartiene a tutte le creature, grandi e piccole.
Sogna pure con le stelle, ma lasciale brillare nell’alto cielo: quello è il loro posto.
Non cercare di fermare il vento o di ripararti da esso. Sussurrerà alla tua anima la verità…
Ma più di tutto fidati di chi sei: sii sempre sincero con te stesso.

Tratto da  La Musica Del Silenzio di Sergio Bambaren

domenica 14 dicembre 2014

Graditissimi auguri ricevuti dall'amica Evanir


Caro Amico .
Mi ci sono voluti inviare il tuo dono .
E 'semplice più con tutto il cuore .
Gesù e la vostra famiglia questo Natale benedica .
Un nuovo anno di pace , salute e amore .
Baci qui da lontano .

********
Cara amica Evanir ho ricevuto la tua bella mail e come vedi ne ho fatto un post. Ti ringrazio per il graditissimo dono e auguro a te e a tutti i tuoi cari un sereno e gioioso Natale d'amore. Baci e abbracci 
enrico