saluto

mercoledì 3 novembre 2010

Angkor Wat


Angkor Wat ( Città dei templi)
E' un sito archeologico dell'antica civiltà khmer, situato in Cambogia, nei pressi della città di Siem Reap. Ritrovata nella foresta da circa un secolo dopo un oblio durato quasi cinquecento anni.
L'intero complesso archeologico è secondo al mondo solo a quello di Giza in Egitto per estensione ed è stato fatto costruire da Suryavarman II (1112-1150).
Le rovine coprono un'area di quattrocento Kmq e vi trovano posto oltre cento monumenti. Fu costruita dai Re Khmer che si succedettero sul trono di un impero che dominò la regione dall’800 al 1430, raggiungendo il massimo dello splendore durante il dodicesimo secolo.
Nel 1432 Angkor fu abbandonata quale capitale del regno e la giungla invase i monumenti.
Molti templi sono ancora sorprendentemente in buone condizioni, altri necessitano di ristrutturazioni, alcune delle quali avviate. 
Costruito nella prima metà del XII secolo, Angkor Wat, é il più grande ed armonioso dei Templi, è il più grande monumento religioso al mondo con un volume di pietre pari a quello della Piramide di Cheope in Egitto. La realizzazione del monumento che sorge su un'area di 1,2x1.3 Kmq, fu voluta dal sovrano Surya Varman II.
Il tempio è completamente circondato da un fossato che forma un rettangolo di km. 1,5 per km. 1,3 largo 200 metri, nelle gallerie lunghe centinaia di metri vi sono bassorilievi. Le sue cinque torri, in origine dorate, giungono in quella centrale, la più alta, ad oltre 60 metri di altezza. Il loggiato che circonda il tempio è un unico bassorilievo con scene mitiche e storiche, alto 180 cm. e lungo oltre 1500 metri, è considerato per la sua bellezza uno dei massimi capolavori di tutti i tempi.
Per raggiungere il Signore Visnu, si attraversano tre grandi gallerie quadrate e poi si salgono scale strette e ripide fino alla torre centrale, dove c’è la divinità del Signore Visnu, con otto braccia, alto due metri e mezzo e avvolto in un drappo giallo zafferano
Archeologi e astronomi hanno trovato delle correlazioni tra le dimensioni del tempio ed importanti numeri citati nei Veda. Per esempio, le distanze tra gli ingressi e la torre principale corrispondono esattamente alla lunghezza delle quattro ere vediche. Al solstizio d’estate un osservatore posto davanti all’ingresso occidentale vede sorgere il sole direttamente sulla torre centrale. Questo giorno, il 21 giugno, segnava per gli astronomi indiani l’inizio dell’anno solare ed era consacrato al re Suryavarman, ( Protetto dal sole).
Devoto di Visnu cominciò a costruire il tempio nel 1112, all’inizio del suo regno, che fu completato dopo la sua morte, nel 1150 circa. La divinità di Visnu fu installata nel luglio del 1131, probabilmente, quando Suryavarman compì trentatre anni, un numero significativo nella cosmologia vedica.
……A nord dell'Angkor Wat sorge l'ultima capitale dei Khmer. Fu costruita da Jayavarman VII, il quarto discendente di Suryavarman II. Jayavarman VII è conosciuto come il "Re costruttore".
 La città di Angkor Thom (3 km per lato) al suo centro, circondato da palazzi, il tempio del Bayon, con i 200 ciclopici volti del Bodhisatwa Avalokitesvara che da 54 torri dominano gli altri undici templi edificati dal "Re costruttore".
 …..Ta Prom, un'immensa città monastica dedicata all'inizio del XIII secolo da Jayavarman VII a sua madre. Attorno al Ta Prom gravitavano:
3.140 villaggi abitati da 80.000 persone addette alla sua manutenzione, comprese 615 danzatrici sacre,
18 alti bonzi,
2.740 funzionari,
2.202 assistenti che custodivano un tesoro di 35 diamanti, 500 kg di vasellame d'oro, 4.540 pietre preziose, 40.620 perle e, ancora, veli cinesi, sete preziose, damaschi e 523 parasoli in seta.
Oggi il Ta Prom è minacciato dalla giungla incombente e muschi e licheni tingono le sue mura di verde.

Nessun commento:

Posta un commento

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM