saluto


martedì 12 giugno 2012

Giornata mondiale contro il lavoro minorile


12 giugno 2012 – GIORNATA MONDIALE CONTRO IL LAVORO MINORILE
"Fai gol. Elimina il lavoro minorile" Questo il tema lanciato dall’UNICEF.

In vari paesi del mondo le famiglie ricorrono spesso, in situazioni di crisi economica, al lavoro minorile, per incrementare il reddito familiare. Le ragazze sono le prime ad essere tolte da scuola e mandate a lavorare, nonostante le statistiche abbiano dimostrato che l'istruzione per le ragazze è tra i migliori investimenti che un paese possa fare per il suo sviluppo.
L’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) forte dei suoi 184 Stati membri, è l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di promuovere il lavoro dignitoso e produttivo in condizioni di libertà, uguaglianza, sicurezza. La comunità internazionale si è impegnata a eliminare il lavoro pericoloso minorile entro il 2016. Oggi, secondo questa organizzazione, i minori sfruttati sono 215 milioni, di cui più di mezzo milione coinvolti nelle forme peggiori di lavoro minorile, con un impatto molto negativo sulla loro formazione e crescita. Save the Children denuncia che 115 milioni ogni giorno rischiano di perdere la vita e compromettere la loro salute con lavori pericolosi, nella maggioranza dei casi si tratta di adolescenti tra i 15 e i 17 anni ma ci sono anche bambini piccoli, a partire da 5 anni, quasi un terzo del totale sono bambine. Circa 5 milioni di bambini e bambine sono vittime del lavoro forzato, che comprende: lo sfruttamento sessuale e la servitù per debiti e queste sono cifre sottostimate.
Raffaela Milano, Direttore dei programmi Italia-Europa di Save the Children dichiara ”Il fenomeno esiste pure in Italia, il lavoro minorile è invisibile o trascurato nelle statistiche ufficiali, ma è ben visibile sulle strade delle nostre città. Benchè le rilevazioni ufficiali si fermino al 2002, le ultime stime disponibili parlano di circa 500.000 minori coinvolti nel nostro paese in attività lavorative di vario tipo ». Lo sfruttamento sul lavoro dei minori non è limitato a quelli d'origine straniera, le ricerche fanno rilevare la presenza di numerosi minori di origine italiana, in particolare nel sud Italia.

8 commenti:

  1. Risposte
    1. Purtroppo esiste anche nei paesi industrializzati.
      Ciao Gianna buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Il lavoro minorile è la piaga del secolo, se anche nel passato io lo ho vissuto per forze necessarie ma che oggi continuano è veram,ente uno scandolo.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso dopo la fine della guerra il contesto sociale era diverso, mancava tutto.
      Buona giornata
      enrico

      Elimina
  3. Una delle vergogne più incredibili nell'attuale storia dell'umanità!

    RispondiElimina
  4. Rubare l'infanzia, violare l'innocenza dei giovani, sfruttarli, è uno dei peggiori crimini dell'umanità.
    Ciao Adriano . buona giornata
    enrico

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. Grazie Adriana arrivooo...
      Ciao buona serata, un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM