saluto

lunedì 19 novembre 2012

Giornata contro la violenza sulle donne 2012


Giornata contro la violenza sulle donne 2012
Nel 1980 la Repubblica Dominicana propose il 25 Novembre Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. Questa data fu scelta per commemorare tre sorelle dominicane Patria, Minerva e Maria Teresa Mirabal, uccise per aver combattuto la dittatura.
Sono trascorsi oltre 30 anni e ancora oggi milioni di donne nel mondo subiscono, nel corso della loro vita, violenza fisica, sessuale o psicologica. Sono 115 le donne uccise nel 2012 in Italia per “femminicidio” (dati  TV).
A Milano ci saranno dieci giorni di incontri, spettacoli, performance, dal 18 al 28 novembre si svolgeranno numerose iniziative per sensibilizzare le cittadine e i cittadini per l'eliminazione della violenza contro le donne
La delegata del Sindaco alle Pari Opportunità Francesca Zajczyk ha dichiarato: Ancora troppo spesso milioni di donne nel mondo subiscono, nel corso della loro vita, violenza fisica, sessuale o psicologica. Il femminicidio, prevaricazione spinta fino all’uccisione, è in continuo aumento. Se ci soffermiamo sui dati, ormai quasi quotidianamente confermati dalla cronaca, ci rendiamo conto di quanto siano allarmanti. Purtroppo, nella maggior parte dei casi le donne non sono aggredite da sconosciuti ma dagli uomini a loro più vicini: mariti, ex compagni, amici o altri familiari. Il femminicidio, prevaricazione spinta fino all’uccisione, è in continuo aumento.



L’artista messicana Elina Chauvet ha presentato alle Colonne di San Lorenzo l'installazione ‘Zapatos Rojos’ che consiste in una lunga fila composta da centinaia di scarpe rosse. raccolte tra amiche e conoscenti attraverso il passaparola, l’opera rappresenta le donne vittime di violenza in tutto il mondo. 

13 commenti:

  1. Come potrei non concordare su questo post!!
    Fermiamolo questo massacro, martirio, femminicidio o qualsiasi altro sinonimo si voglia usare.
    E' veramente una sconfitta per tutti: per chi subisce la violenza e per chi la opera.
    Bravo Enrico e grazie.
    Un abbraccio:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sembra incredibile che la donna continui ad essere vittima di abusi, discriminazioni, violenze di ogni tipo, oggi come nei secoli passati.
      Ciao Keiko buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Caro Enrico sottoscrivo dalla A ALLA Z, tutto quanto affermi...
    Ciao e buona giornata caro amico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao caro Tomaso buona giornata
      enrico

      Elimina
  3. Risposte
    1. Sarebbe giusto che non ci fosse bisogno di istituire giornate speciali.
      Ciao Adriano buona giornata
      enrico

      Elimina
  4. come molte cose ...bisognerebbe ricordarcelo ogni giorno ...e non con una festa che si aiuta ...ma dovremmo avere sotto gli occhi questi post più spesso e non per ricorrenze ....come la lotta contro la pedofilia e altro....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene ma non sono certamente dei post o articoli della stampa a modificare le cose, è il cervello, ammesso che l’abbiano, di alcune persone che andrebbe cambiato.
      Comunque meglio parlarne sempre.
      Ciao Barbara buona giornata, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. Meriti un abbraccio doppio...solo per aver menzionato l'argomento......triplo se ci credi fermamente.......un 'infinita' di abbracci se vivi rispettando le donne!...................mi preparo all'infinita' di abbracci......:)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente credo sempre in ciò che scrivo siano cose importanti o sciocchezze per sorridere, se mentissi, ingannerei per primo me stesso.
      ... Poi ci contavo sui tuoi abbracci :-))
      Ciao Annastella buona giornata
      enrico

      Elimina
    2. Non avevo dubbi , credimi! :) ..ma daiiii........che furbo, pero'!! aahahahahahahahahah ciao!!!

      Elimina
  6. Mi piacerebbe 1 volta sentire di 1 storia al contrario, di 1 uomo ke ha subìto violenza da 1 donna, tanto x bilanciare 1 pò le cose, anke se ogni violenza è comunque sempre da condannare !
    Ma almeno ora esistono varie Associazioni a favore delle donne maltrattate, si può denunciare la propria situazione ed avere aiuti, ma tempo fà non era così e povere donne restavano succubi di 1 uomo x tutta la vita, senza avere appigli dove poter aggrappare 1 briciolo di speranza, questo era davvero tragico !
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  7. Magra consolazione! È capitato qualche caso sporadico di uomini picchiati o fatti uccidere da mogli o amanti. Il rapporto penso sia di uno a mille.
    Ciao Fiore buona giornata, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM