saluto


domenica 1 settembre 2013

28 agosto 1963 Martin Luther King - "I have a dream" ("Ho un sogno")


Il 28 agosto 1963 Martin Luther King teneva il suo famoso discorso. 
"I have a dream" ("Ho un sogno") 

Sono trascorsi 50 anni e anche io ho un sogno.
Vorrei che milioni di persone, moltissimi sono i bambini, non morissero di fame mentre nei paesi industrializzati non sappiamo più come smaltire gli avanzi di cibo che buttiamo giornalmente. 
Vorrei che i malati  potessero curarsi e non soffrissero, magari perché non hanno pochi centesimi per acquistare i medicinali. 
Io sogno un mondo dove è l’essere umano quello che conta e non ha nessuna importanza il colore della pelle o la nazione dalla quale proviene. 
Vorrei vedere i seguaci di religioni diverse abbracciarsi e vivere nell’amore e nel rispetto reciproco.
Io vorrei un’esistenza felice per i giovani e un’infanzia non più violata da sfruttatori e pedofili. 
Sogno un mondo in cui le donne sono finalmente rispettate e non si debba più parlare di stalking e femminicidio.
Vorrei che non si facessero più guerre, giustificandole con motivazioni assurde (Oggi si massacrano migliaia di persone, dicendo che lo si fa per portare la pace.)
Vorrei la smettessero di definire semplicemente “furbetti” i delinquenti che imbrogliano, truffano, evadono il fisco. 
Sogno di non leggere più le definizioni “onorata società” e “uomini d’onore” quando si parla di organizzazioni criminali e di assassini. 
Vorrei che chi decidesse di fare politica, nessuno lo costringe a farlo, fosse una persona assolutamente onesta. 
Io sogno e vorrei… vorrei... vorrei  ma forse sono solo un sognatore e dovrei svegliarmi.
enrico

18 commenti:

  1. Forse, dovrei svegliarmi anche io......
    Bellissimo post, Enrico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cristina, buon inizio di settimana , un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Caro Enrico, un post che fa riflettere molto... Vorrei abbinarmi al tuo sogno,
    ma temo che resterà solo un sogno.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che le cose cambino.
      Buon inizio settimana caro Tomaso
      enrico

      Elimina
  3. Il tuo è un bellissimo sogno Enrico, al quale mi unisco…
    Hai sognato il Paradiso, e penso non sia cosa fattibile di questa terra purtroppo.
    Troppo egoismo regna, troppe ingiustizie e sete di potere.
    Bellissimo post Enrico, si legge il tuo buon cuore… grazie!
    Un grande abbraccio e buon inizio settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Betty. Si dice che la speranza sia l'ultima a morire quindi continuiamo a sognare confidando che le cose cambino in meglio.
      Buon inizio settimana, un caro abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Molti dei tuoi sogni sono anche i miei.
    Serena notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo siano i sogni di molti.
      Buon inizio settimana Cavaliere
      enrico

      Elimina
  5. Ed io sono una sognatrice come e quanto te, Enri caro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...E allora continuiamo a sognare sperando che la razza umana rinsavisca prima che si giunga alla catastrofe.
      Buon inizio settimana cara Gianna
      enrico

      Elimina
  6. io invece creo che il sogno bisogna averlo eil tuo mi piace, avere un sogno serve per costruire per dare una visione di come si vuole il futuro però non basta bisogna costruire per arrivare alla realizzazione del sogno, forse è la parte più difficile ma anche la più interessante :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con il tuo pensiero ma cadono le braccia quando vedi il comportamento di coloro, che noi elettori di tutto il mondo, abbiamo colpevolmente designato a rappresentarci e a realizzare i nostri sogni.
      Buona domenica Carmine
      enrico

      Elimina
  7. ciao Enrico, pensiamo tutti le stesse cose, ma la realta' purtroppo e' molto diversa, dovremmo veramente svegliarci e non accettare piu' passivamente tutte le cose che non vanno, nel nostro piccolo e in tutto cio' che possiamo fare per cambiare registro, ciao grazie a presto rosa, buona serata.9

    RispondiElimina
  8. Un popolo, qualsiasi popolo, ha sempre la classe politica che si merita. Non è possibile eleggere a rappresentare un Paese persone che pensano solo ad arricchirsi e poi meravigliarsi se le cose vanno male. Il primo passo da fare sarebbe isolare i disonesti.
    Buona serata Rosa un abbraccio.
    enrico

    RispondiElimina
  9. E' molto molto bello questo tuo post. Sentimenti tutti condivisibili
    Ciao
    Irene

    RispondiElimina
  10. Quando vedo bimbi scheletrici o con la pancia gonfia perché non hanno cibo a sufficienza. Quando leggo che centinaia di migliaia di bimbi muoiono perché a causa della mancanza d'igiene sono soggetti a dissenteria, i problemi che causa si curano con integratori salini che costano pochissimi centesimi di euro, mi sento quasi colpevole.
    Ciao bel post
    Carlo

    RispondiElimina
  11. Provo gli stessi sentimenti. buona giornata Carlo
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM