saluto

venerdì 7 marzo 2014

8 marzo


In piedi signori
Per tutte le violenze consumate su di lei.
Per tutte le umiliazioni che ha subito.
Per il suo corpo che avete sfruttato.
Per la sua sessualità che avete represso.
Per la sua intelligenza che avete calpestato.
Per l’ignoranza in cui l’avete lasciata.
Per la libertà che le avete negato.
Per la bocca che le avete tappato.
Per le ali che le avete tagliato.
Per tutto questo:
in piedi, signori, davanti a una donna
...e non bastasse questo, 
inchinatevi ogni volta che vi guarda l'anima,
perché Lei la sa vedere,
perché Lei sa farla cantare.
In piedi, signori, ogni volta che vi accarezza una mano,
ogni volta che vi asciuga le lacrime come foste i suoi figli,
e quando vi aspetta, anche se Lei vorrebbe correre.
In piedi, sempre in piedi, miei signori,
quando entra nella stanza e suona l'amore
e quando vi nasconde il dolore e la solitudine
e il bisogno terribile di essere amata.
Non provate ad allungare la vostra mano per aiutarla
quando Lei crolla sotto il peso del mondo.
Non ha bisogno della vostra compassione.
Ha bisogno che voi vi sediate in terra vicino a Lei
e che aspettiate che il cuore calmi il battito, che la paura scompaia,
che tutto il mondo riprenda a girare tranquillo.
E sarà sempre Lei ad alzarsi per prima
e a darvi la mano per tirarvi su
in modo da avvicinarvi al cielo,
in quel cielo alto dove la sua anima vive
e da dove,
signori,
non la strapperete mai.

Dal web, attribuzione incerta
Auguri donne!
Anche se non l'ho scritto io, ho voluto riproporre questo testo trovato in rete e già postato l'anno scorso. Io credo che per onorare questa ricorrenza sia più appropriato del solito rametto di mimosa, che comunque vi offro virtualmente. Queste parole esprimono rispetto ed amore per tutte le donne del mondo; spesso violate durante le guerre o vittime di stalking e femminicidio da parte dello stronzo di turno.
Mi alzo in piedi e vi abbraccio.
enrico

20 commenti:

  1. ed io abbraccio te enrico .....barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice otto marzo Barbara con l’augurio che agli uomini non serva più una data per regalare un ramoscello di mimosa e per ricordare che l’altra metà del cielo deve essere amata e rispettata ogni giorno.
      Un abbraccio
      enrico

      Elimina
  2. Grazie zio...è uno scritto che ho riletto ancora con molta commozione!
    Sarà perché è così che vedo le donne della mia vita...mia mamma, mia suocera, mia moglie...sì le vedo così come recita lo scritto da "...inchinatevi ogni volta che vi guarda l'anima,...fino alla fine...!"
    E' come è scritto tra queste righe che le ho vissute!
    ED E' PERCIO' CHE ORA MI ALZO IN PIEDI...

    Ciao zio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pino sicuramente il pezzo è stato scritto da una persona sensibile che al di fuori della retorica ha saputo focalizzare, come sai fare anche tu nelle tue poesie, la sensibilità delle donne.
      Buon fine settimana
      Enrico

      Elimina
  3. Non potevi celebrare in modo più degno la giornata della Donna.

    Grazie e un caro abbraccio a te, Enri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianna sono contento se sono riuscito a trasmettere con questo post il rispetto e l’amore che nutro per tutte le donne.
      Felice otto marzo

      Elimina
  4. Caro Enrico, sei partito in anticipo!!! Credo che il tuo post sia grandioso complimenti caro a mico.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Tomaso il giorno in cui si posta non è importante. Ciò che conta è il rispetto e l’amore per le donne che hanno accompagnato la nostra esistenza e per quelle che anche ora ci sono vicine.
      Buon fine settimana
      enrico

      Elimina
  5. Un testo commovente caro Enrico, e ancor più commovente sei tu, con la tua umanità, umiltà e il tuo rispetto per tutto. Grazie di cuore...
    Ricambio il tuo abbraccio e ti stritolo un pochino (¬‿¬)
    Ciao, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Betty chi ha scritto “ In piedi signori” ha saputo esprimere molto bene un sentimento che condivido pienamente. Purtroppo con la mia limitatezza per esprimere lo stesso concetto riuscirei a scrivere solo tre parole: Ti amo, grazie, scusa.
      Grazie della stritolatina che contraccambio.:-)
      Felice 8 marzo
      enrico

      Elimina
  6. Grazie Enrico mio...grazie grazie ed ancora grazie...
    Pensiero estremamente gradito e una fantastica scelta!
    Bacio alla mimosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Nella siamo noi uomini che dobbiamo dirvi grazie mille volte grazie, nella stragrande maggioranza dei casi.
      Buona domenica un abbraccio
      enrico

      Elimina
  7. Solo una parola, anzi due: grazie Enrico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pia buona domenica un abbraccio
      enrico

      Elimina
  8. In ritardo ti dico Grazie Enrico, splendido post e tu sei molto generoso. Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È solo un semplice, dovuto e sentito ringraziamento fatto alle donne che illuminano ed hanno accompagnato la nostra vita.
      Buona settimana Ale un abbraccio
      enrico

      Elimina
  9. caro Enrico... grazie per gli auguri...abbi una felice settimana..tvb Pif

    RispondiElimina
  10. Ciao cara Pif serena e felice settimana un amichevole abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  11. Risposte
    1. Maria la mia è una scelta sincera e sentita.
      Buona settimana un abbraccio
      enrico

      Elimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM