saluto


mercoledì 7 maggio 2014

Leggenda indiana


Leggenda Cherokee 
Narra la leggenda che il giovane indiano Cherokee per diventare adulto dovesse superare una prova.
Il ragazzo era portato al tramonto nel cuore della foresta dal padre, che gli metteva una benda sugli occhi in modo che non potesse vedere. Fatto questo il padre se ne andava e lo lasciava solo.
Il ragazzo doveva rimanere seduto e bendato fino al mattino, senza piangere o gridare per cercare aiuto. Superata questa prova, doveva promettere che non avrebbe detto nulla agli altri ragazzi, perché questa era la prova che ogni giovane doveva superare per diventare un uomo. 
Il ragazzo al buio e bendato era terrorizzato, sentiva i rumori della foresta e probabilmente era attorniato da bestie selvatiche. 
Nella notte il ragazzo sentiva il vento che fischiava tra i rami e scuoteva persino il tronco dove era seduto, ma nonostante questo, doveva rimanere fermo e bendato, perché quello era l’unico modo per diventare un vero uomo.
Finalmente dopo la notte, quando il primo raggio di sole scaldava il sul suo volto, poteva finalmente togliere la benda.
È a questo punto che il giovane indiano scopriva che suo padre era lì vicino a lui, aveva vegliato tutta la notte, per proteggerlo da ogni possibile pericolo.

12 commenti:

  1. Ciao Enrico non conoscevo questa leggenda ma il grande 'amore paterno e una realtà
    un caro saluto Tiziano.

    RispondiElimina
  2. Se la tradizione richiedeva una prova di coraggio, i ragazzi dovevano sostenerla ma il padre senza farsi vedere avrebbe vegliato sul figlio e lo avrebbe protetto da qualsiasi rischio.
    Buona serata Tiziano
    enrico

    RispondiElimina
  3. Ciao Enrico, è una leggenda intensa e molto significativa. E' così che noi genitori dovremmo sempre fare, lasciare libertà e dare fiducia ai nostri figli, rimanendo loro sempre accanto, anche nascostamente e nel silenzio, ma pronti ad intervenire al bisogno.
    Buona giornata e grazie per questo bellissimo post|

    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cristina è un’osservazione molto saggia la tua. I ragazzi hanno bisogno di crescere ma nonostante si credano già maturi hanno sempre bisogno di chi li guidi e li sostenga, magari agendo in modo non troppo invasivo.
      Buon fine settimana un abbraccio
      enrico

      Elimina
  4. Risposte
    1. Immagino questo padre che veglia tutta la notte il figlio preoccupandosi che non corra il benché minimo pericolo.
      Buon fine settimana Lucia un abbraccio
      enrico

      Elimina
  5. è una bella trasdizione che rincuora visto i padri d'oggi anzi è molto commovente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il padre vuole rispettare quelle che sono le tradizioni del suo popolo ma la cosa veramente importante è giustamente la sicurezza del suo figlio.
      Buon fine settimana Carmine
      enrico

      Elimina
  6. Padre determinato e tenero!!!

    Abbraccio dal mare, Enri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna ho visto le foto, si vede che ti stai divertendo. Buon proseguimento di vacanza, un abbraccio
      enrico

      Elimina
  7. Ciao Enrico conosco questa leggende... nei giorni nostri a volte mi domando sarrano capace anche i nostri figli cosi al proprio padre? Dico sempre dalla cultura nativa americana possiamo ancora tnto imparare...buon weekend tvb Pif

    RispondiElimina
  8. Non credo proprio che qualche ragazzo oggi si sottoporrebbe ad una prova simile. Preferiscono riunirsi in branco e magari spaccarsi le ossa allo stadio. Che tristezza!
    Buona giornata cara Pif un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina

Anonymous comments with advertising links are automatically considered SPAM